LA-U dell'ulivo
Luglio 09, 2020, 02:53:00 am *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Agenda Accedi Registrati  
Pagine: 1 2 3 [4] 5
  Stampa  
Autore Discussione: Tavolo n° 1 = riservato alle eventuali integrazioni alla lettera d'intenti ...  (Letto 28827 volte)
paolav
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 50


Mostra profilo
« Risposta #45 inserito:: Giugno 22, 2008, 02:00:35 am »



Il nostro gruppo che sembra destinato a spegnersi potrebbe essere un minuto ma efficiente laboratorio in cui si elaborano "concretezze" partendo dall'osservazione di ciò che ci circonda.

ggiannig



no, non deve spegnersi, definiamo il primo argomento che darwin sta impostando e cominciamo a proporlo per conoscenza e adesioni a tutte le realtà locali con le quali possiamo venire a contatto, in modalità virtuale e non.
Definiamoci attraverso la qualità e il significato di analisi e proposte, e non attraverso la ricerca di statuti etc. , secondo me di queste forme di autolegittimazione di cui tende a nutrirsi la sinistra ce ne sono già troppe.
Diamoci un nome e cominciamo a uscire.


ciao
paola
Registrato
Admin
Utente non iscritto
« Risposta #46 inserito:: Giugno 22, 2008, 08:50:05 am »



... prima di uscire "al mondo" prepariamo un documento che parli di "concretezze", che sia partecipato da più persone, che comunichi il tema, ma anche "noi".

ciao
gianni

PS: tempo fa definii i partecipanti a ulivo.it  "forumulivisti"...  oggi non si adatta alla realtà (ancora no).
Registrato
mariok
Utente non iscritto
« Risposta #47 inserito:: Giugno 22, 2008, 04:17:27 pm »



Il nostro gruppo che sembra destinato a spegnersi potrebbe essere un minuto ma efficiente laboratorio in cui si elaborano "concretezze" partendo dall'osservazione di ciò che ci circonda.

ggiannig



no, non deve spegnersi, definiamo il primo argomento che darwin sta impostando e cominciamo a proporlo per conoscenza e adesioni a tutte le realtà locali con le quali possiamo venire a contatto, in modalità virtuale e non.
Definiamoci attraverso la qualità e il significato di analisi e proposte, e non attraverso la ricerca di statuti etc. , secondo me di queste forme di autolegittimazione di cui tende a nutrirsi la sinistra ce ne sono già troppe.
Diamoci un nome e cominciamo a uscire.


ciao
paola


Concordo sul fatto di non perderci nella ricerca di forme di autolegittimazione. Tuttavia credo che, proprio perchè l'iniziativa non si spenga, sia necessario darci un minimo di programma di lavoro e definire sia pure in modo molto stringato cosa vogliamo fare, come e con chi.

Quanto al cosa, riprendo dalla lettera di intenti di maria e paola:

Vogliamo divenire un soggetto capace di interloquire con il pd e con i circoli del partito, con le forze presenti sul territorio, associazioni, volontariato, gruppi, persone ed esperienze che vorranno vedere in noi un piccolo ma deciso contributo a un mondo migliore.

Mi sembra che in estrema sintesi, sia questo l’oggetto sociale dell’iniziativa. Al più aggiungerei tra coloro con i quali vorremmo interloquire anche la miriade di “elettori del PD, anche quelli che si sono sentiti in qualche maniera delusi e traditi” di cui parla mammamaria e che sono si sono dispersi dopo momenti di entusiasmo e di partecipazione all’epoca delle prime (quelle di Prodi) e, un pò meno, delle seconde primarie.

Quanto al come, penso che dovremmo prenderci l'impegno reciproco (in una sorta di "comitato promotore") di stilare un'agenda di lavoro, da rivedere con frequenza prestabilita, per esempio settimanale, per fare il punto e ripartirci gli impegni (scrivere un documento, definire un'iniziativa, lanciare campagne di "mobilitazione" attraverso la presenza su altri forum o con e-mail ecc.).

Realisticamente, al punto in cui siamo, penso che dovremmo funzionare più che come un gruppo di studio, come una versione riveduta e corretta delle gloriose "commissioni stampa e propaganda" che qualcuno, vecchio come me, avrà vissuto in qualche sezione di partito. Ovviamente mezzi, contenuti e modalità di movimento sul territorio (prevalentemente telematico) vanno adeguati ai tempi ed alla situazione.

Quanto al chi, penso che un minimo di definizione di quella che dovrebbe essere una sorta di associazione, con un oggetto, un nome ed una modalità di adesione aiuterebbe a dare continuità al lavoro.

Che ne pensate?
Registrato
mammamaria
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 52


Mostra profilo
« Risposta #48 inserito:: Giugno 23, 2008, 10:54:32 am »

Quanto al come, penso che dovremmo prenderci l'impegno reciproco (in una sorta di "comitato promotore") di stilare un'agenda di lavoro, da rivedere con frequenza prestabilita, per esempio settimanale, per fare il punto e ripartirci gli impegni (scrivere un documento, definire un'iniziativa, lanciare campagne di "mobilitazione" attraverso la presenza su altri forum o con e-mail ecc.).
...
Che ne pensate?

Daccordissimo!
Registrato
Matleo
Utente non iscritto
« Risposta #49 inserito:: Giugno 23, 2008, 11:52:33 am »

Ok.
Registrato
paolav
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 50


Mostra profilo
« Risposta #50 inserito:: Giugno 23, 2008, 02:32:48 pm »

sono d'accordo

ciao
paola
Registrato
mariok
Utente non iscritto
« Risposta #51 inserito:: Giugno 23, 2008, 11:52:45 pm »

Bene. siamo in quattro.

Non ho capito la posizione di Admin.

Credo sia importante, perchè se stiamo qui a confrontarci, in fondo  è per sua iniziativa.
Registrato
Admin
Utente non iscritto
« Risposta #52 inserito:: Giugno 24, 2008, 12:14:10 am »



La mia posizione pensavo di averla chiarita in parte con ciò che scrivo qui.

(Admin e ggiannig sono ovviamente la stessa persona qui... come ggiannig e Arlecchino lo sono nel forum).

La mia posizione è al fianco della maggioranza di voi che, riuniti ad un tavolo di lavoro virtule, stabilisce un tema da sviluppare (uno per volta) e lo "confeziona" per la diffusione come cosa "studiata" dal nostro gruppo che diviene espressione del nostro forum.

Questo è ovvio.

Meno ovvio e che mi capiate quando prendo Pindaro per i piedi e lo riporto a terra.
Che mi capiate concordando con me che si debba concretizzare un modo di agire che desti l'interesse dei nostri lettori (del forum) per subito dopo farsi apprezzare dal vertice del PD.

Farsi aprrezzare va inteso sia se si esprime una tematica in linea con il pensiero PD (del momento) sia soprattutto se si esprimono CRITICHE costruttive utili al futuro del PD. Noi non siamo omologati.

Vi sarei grato se i dubbi che eventualmente a mia insaputa suscito in voi vogliate risolverli con domande dirette a cui come ora sarò interessato a rispondere con la mia tradizionale non sempre gradita leale schiettezza.

ciao
Gianni (ggiannig e Amin). 

 

Registrato
mariok
Utente non iscritto
« Risposta #53 inserito:: Giugno 24, 2008, 12:20:54 pm »

Grazie per l'ulteriore chiarimento, che mi è stato utile per fugare i miei ultimi dubbi.

Credo sia doveroso ricambiare la leale schiettezza di tutti voi, facendovi presente che la cosa, posta in questi termini, non è di mio interesse.

Ciao

Mario

Registrato
Matleo
Utente non iscritto
« Risposta #54 inserito:: Giugno 24, 2008, 03:00:17 pm »

Mariok, scusa, ma era di tuo interesse un'azione demolitrice del PD e del suo vertice?
Una posizione all'acacenci, per intenderci?
A me sembra che la dichiarazione di "non omologazione" sia condizione sine qua non. Altrimenti dovremmo essere solo lodatori acefali di esso.
Anche se talvolta sono un po' polemico nei miei interventi, tuttavia non ho mai intenti diversi da quelli di costruire qualcosa di utile intorno al partito cui aderisco.
Nella mia epserienza ci sono episodi di dura presa di posizione rispetto ai "capetti" di turno perchè prima di tutto desidero esprimere le mie opinioni e non solo aderire passivamente a quelle di chi sta in "capo", chiunque esso sia, anche il migliore a detta di tutti.
Se credi di chiarire ...
Registrato
Admin
Utente non iscritto
« Risposta #55 inserito:: Giugno 24, 2008, 04:01:13 pm »

Matleo, Amiche e Amici,

adesso QUI è indispensabile che il "mio" divenga "nostro" ... in caso contrario che gruppo saremmo.

ciao
ggiannig
Registrato
darwin
Newbie
*
Scollegato Scollegato

Messaggi: 37


Mostra profilo WWW
« Risposta #56 inserito:: Luglio 01, 2008, 12:01:07 am »

Ciao a tutti,
la strada descritta da mariok è piena di speranze ma può arenarsi di fronte alla realtà.
Sì, sarebbe bello essere una onda portante nel PD che porti tante energie ed idee ma si rischia di andare verso il deserto, la rete è bella, rende possibile contatti ed idee come è avvenuto per noi però presenta il rischio di entropia dell'informazione descritto qualche anno fa da Umberto Eco. Così le voci diventano solo un brusio di sottofondo a fronte del clamore delle "grandi scelte" dettate dai soliti noti, a prescindere dal valore di ciò che si afferma.
La posizione di Gianni è molto pragmatica e può portare risultati, potrebbe anche non cancellare l'altra, ma rifletterei che anche fra noi la partecipazione non è pari alle premesse / promesse.
Quindi costruire una grande corrente di pensiero ed un modello vissuto di partito ha molte difficoltà, abbiamo come forum dell'Ulivo una storia alle spalle che potrebbe darci credito. Potrebbe essere utile proporre con quel credito, l'obiettivo di coinvolgere maggiormente i partecipanti al forum in una visione pragmatica di costruzione di proposte e critiche (e non solo di recriminazioni depressive) può essere importante.
All'ordine del giorno metterei anche come coinvolgere maggiormente altri, magari anche con la produzione di qualcosa che possa essere di interesse.

Registrato

Arturo Infante detto Darwin detto Mac
arturo.infante@tin.it
mammamaria
Jr. Member
**
Scollegato Scollegato

Messaggi: 52


Mostra profilo
« Risposta #57 inserito:: Luglio 01, 2008, 02:45:54 pm »


All'ordine del giorno metterei anche come coinvolgere maggiormente altri, magari anche con la produzione di qualcosa che possa essere di interesse.


Come il tuo ottimo lavoro sugli straordinari.
Siamo pochini per ora, ma non fermiamoci: cominciando a produrre magari qualcuno si aggrega. Sto imparando, qui come nella vita reale, che dopo tante parole sono sempre in pochi a fare le cose... ed è particolarmente divertente 'sta cosa, dal momento che poi vedo un gran lagnarsi perchè non si viene coinvolti nelle scelte. Ma se alla fine tutti ci si ferma, non succede mai nulla... ed io sono troppo iperattiva per lasciare che le cose intorno a me si fermino.
Andiamo avanti.
ggiannig dice che abbiamo gli occhi puntati addosso, il che vuol dire che i nostri sforzi a qualcuno arrivano (anche se ancora non ho ben capito a chi). E' questo quello che conta. Che cisia qualcunoche recepisca e se ne faccia portavoce.
Registrato
Admin
Utente non iscritto
« Risposta #58 inserito:: Luglio 01, 2008, 03:54:56 pm »

Io penso e l'ho detto più volte che noi si debba operare per chi ci legge nel forum (ne sono convinto da anni).

Quando nella vecchia gestione si accennava a "lettori" dei piani alti ho sempre pensato (e detto) che si millantava.

Oggi alla vigilia delle piccole ma importanti modifiche d'immagine e di logo, in una comunicazione da Roma apparsa nel forum, si è accennato al nostro lavoro nel gruppo di studio (non ancora iniziato). Mai successo prima.

Quindi chi ci ha sostenuto nella nostra indipendenza ha ritenuto utile anticipare che QUI ci si sta dando da fare.

Conta poco direte ma è un fatto.

Un fatto vale più di cento chiacchiere.

Quindi a mio avviso (ma non solo mio da quello che leggo) dobbiamo darci da fare, con impegno di valore, prima di tutto per noi stessi, per il piacere di contribuire alla realizzazione di una idea di benessere per noi e per gli altri.

ciao
gianni.

 



 
Registrato
Matleo
Utente non iscritto
« Risposta #59 inserito:: Luglio 02, 2008, 02:17:18 am »

Scusate amici, non sono molto presente qui, perchè mi perdo un po' nel forum del PD.

Oggi poi ho avuto anche qualche problema ad entrare, per scadenza del tempo di connessione (mbo?).

Da questo pomeriggio non riesco ad entrare neppure nel forum del PD. Mi viene dato uno strano errore, che qui trascrivo:

phpBB : Critical Error

Could not open subSilver template config file

DEBUG MODE

Line : 501
File : functions.php

Sembrerebbe che vi sia un blocco sul forum, Che?!?Che?!?Che?!?

Mi spiace che mariok si sia dichiarato non disponibile, tuttavia, anche se pochi, ritengo che qualcosa va prodotto. In positivo, perchè il forum PD è diventato il luogo dei depressi cronici, di coloro che criticano e basta, anche se certe critiche sono qualche volte più che giuste.

Ma mi pare riduttivo piangerci sempre addosso e fare un'opera demolitrice senza prospettiva.

Ho provato persino a postare un invito all'arrembaggio del caimano, naturalmente come sostegno a Veltroni e al PD .... macchè, sieeee ..... lo hanno anche poco letto. Figurarsi.

Se s'introducono elementi di dibattito sul PD legati all'organizzazione allo Statuto eccetera, non c'è alcun interesse. Pare che il gusto sia quello di piangerci addosso e di essere "autoreferenziali" quanto i dirigenti che critichiamo proprio per questo aspetto negativo.

Beh, vediamo di andare avanti.

Ciao, ciao.
Registrato
Pagine: 1 2 3 [4] 5
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2015, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!