LA-U dell'ulivo
Novembre 17, 2018, 04:19:11 pm *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Agenda Accedi Registrati  
Pagine: [1] 2 3 ... 6
  Stampa  
Autore Discussione: Curiosando tra noi - Dal FB ...  (Letto 7322 volte)
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 5.141


Mostra profilo
« inserito:: Marzo 23, 2016, 06:21:18 pm »

Prove di riavvicinamento Fi-Ncd

Barbara Fiammeri
19 marzo 2016

Parlare di disgelo è prematuro. Ma la disponibilità alla «collaborazione» con Angelino Alfano, sia pure esclusivamente in chiave locale, manifestata ieri da Silvio Berlusconi resta comunque un segnale di apertura. «In politica vince chi non serba rancore», dice il leader di Fi in un’intervista a La Sicilia alla vigilia del tour elettorale sull’isola cominciato ieri. «Neanch’io serbo rancore» replica a stretto giro Alfano, augurandosi però che «dalle parole si passi ai fatti come l’ordine di” cessate il fuoco” a qualche suo giornale». Qualcuno (l’Huffington Post) svela che in realtà ci sarebbe stato anche già un incontro tra i due a Palazzo Grazioli, che però Alfano ha smentito seccamente.

L’eventuale riavvicinamento tra l’ex premier e colui che un tempo fu il suo delfino rischia di essere destabilizzante per entrambi. Non a caso Berlusconi - preoccupato anche dalla reazione dei suoi («Condivido che il rancore non paga ma trovo difficile che gli elettori del centrodestra traditi da Alfano possano essere disponibili a votare i loro carnefici», il commento di Daniela Santanché) in serata rilascia una precisazione: «Noi siamo da sempre il centro moderato, liberale e popolare: non mi sembra che possa darsi questa definizione a chi con i voti moderati fa da stampella alla sinistra».

Eppure la tempistica scelta dall’ex premier, per mostrare il ramoscello d’ulivo al suo ex delfino, non va sottovalutata. Anche perché arriva all’indomani della rottura consumata da Giorgia Meloni e Matteo Salvini a Roma, Torino e Napoli. Un dietrofront che per Berlusconi ha come unico fine la leadership del centrodestra, ovvero il suo forzato pensionamento. Salvini anche ieri è tornato all’attacco: «Nessuna rottamazione di Berlusconi ma Forza Italia non è stata in grado di rinnovarsi», dice il segretario del Carroccio che poi torna a sparare a zero su Guido Bertolaso bollandolo come «amico del Pd».

La partita romana resta infatti centrale, anche come chiave di lettura per il futuro del centrodestra. Salvini e Meloni si propongono come un blocco unico, tant’è che ieri la leader di FdI si è detta pronta a sostenere al ballottaggio nella Capitale la grillina Virginia Raggi, confermando la linea già espressa dal numero uno della Lega. Così facendo però Meloni ha indirettamente confermato le difficoltà di arrivare al secondo turno (e infatti per riparare ha poi inviato un tweet in cui si dice certa di raggiungere il ballottaggio). E in effetti la frammentazione del centrodestra, che al momento conta quattro candidati, lascia poche chances alla Meloni come a Bertolaso, Marchini e Storace. Per rimediare la stessa leader di FdI ha rilanciato l’ipotesi di mettere su nel giro di un paio di settimane le primarie: «Sarebbero la scelta migliore». È la sua risposta all’appello per una «soluzione unitaria» lanciato dal leader de La Destra e candidato sindaco Francesco Storace, che in realtà aveva proposto un incontro tra i quattro. Ma di primarie né Bertolaso né Marchini vogliono più sentir parlare. Questo però non esclude nuovi colpi di scena. Il riavvicinamento tra Berlusconi e Alfano è un segnale che viene letto anche in chiave romana. I centristi hanno già fatto sapere che presenteranno una lista civica di appoggio a Marchini e c’è chi tra le fila di Fi non vedrebbe affatto male un eventuale accordo a sostegno dell’imprenditore romano, qualora Bertolaso dovesse decidere di ritirarsi. Ipotesi che al momento né il candidato di Berlusconi né lo stato maggiore azzurro prendono in considerazione.

Nel frattempo è giunta anche l’ufficializzazione della candidatura di Clemente Mastella a Benevento. Al momento sono due le liste, entrambe di estrazione civica, pronte a sostenerlo ma presto arriverà anche l’appoggio di Fi e dell’Udc.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Da - http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2016-03-19/prove-riavvicinamento-fi-ncd-082142.shtml?rlabs=5



DA FB del 20/03/2016

Ne ho già scritto. Le finte divergenze che oggi porta in scena la destra, fanno parte del "canovaccio" che diventerà il "copione teatrale" (dopo le elezioni comunali) della loro riunificazione anti-centrosinistra, per le prossime politiche.

Staremo a vedere se la Sinistra-sinistra lo capisce e smette di ragliare a vuoto.

ciaooo

« Ultima modifica: Maggio 12, 2017, 04:31:51 pm da Arlecchino » Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 5.141


Mostra profilo
« Risposta #1 inserito:: Aprile 28, 2017, 12:16:26 pm »

Continuano, nei partiti, le "chiacchiere con l'etichetta"!

Senza un Progetto Italia approvato dagli elettori, che dovrà essere realizzato da un governo sostenuto dal POLO DEMOCRATICO, si continua in una chiacchierata da campagna elettorale, non più credibile dai più consapevoli degli Italiani.

Da FB del 28 aprile 2017
Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 5.141


Mostra profilo
« Risposta #2 inserito:: Aprile 28, 2017, 12:42:16 pm »

Perché invece non cerchiamo di capire se abbiamo la fortuna di avere, OGGI, un gruppo dirigente all'altezza del compito gravoso del FARE ciò che occorre per il BENE-ESSERE degli Italiani.
Ma soprattutto cerchiamo di capire, noi Italiani, se meritiamo un gruppo dirigente capace.
Se andiamo ai referendum come "armenti" lasciando dietro le "cacche" di una non preparazione adeguata, sarà meglio darci una regolata prima delle elezioni politiche.
C'è troppa polvere fumosa, in Italia.

Abbiamo bisogno di pochi che guidano molti, non di molti di pretendono di guidarci.
La Democrazia funziona così!

Commento su FB del 26/04/2017 al:



Il Buongiorno di Feltri: Il Churchill italiano
Potrà essere Renzi il Macron italiano, dal momento che per Hollande era Macron il Renzi francese? E se non sarà Renzi, lo troveremo un Macron italiano? Saremo…

LASTAMPA.IT

Registrato
Admin
Administrator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 27.453


Mostra profilo
« Risposta #3 inserito:: Maggio 01, 2017, 05:01:14 pm »

C'è molto lavoro da svolgere all'interno del PD e non mi riferisco soltanto a Renzi.

Se Renzi ha capito quanto debba essere conveniente fare "accordi con le persone" (più che con pseudo-partiti e pseudo-sindacati) nel senso di non farsi condizionare, ma di sapere ascoltare e concedere spazi.

Ci sono altri, personaggi PD, che continuano a fare discorsi furbi ma "stupidi" o in mala fede.
Il peggio è che sembra credono in ciò che farneticano.

ciaooo

Da FB del 01 maggio 2017
Registrato
Admin
Administrator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 27.453


Mostra profilo
« Risposta #4 inserito:: Maggio 02, 2017, 11:44:58 am »


ISemplici Cittadini del POLO Democratico. Dubbi non ce ne erano.
A quelli che, a differenza di noi, sono andati a votare e hanno votato Renzi diciamo: ai vostri voti per Renzi vanno sommati i nostri.

Non tanto a quelli di oggi alle Primarie odierne quanto, soprattutto, a quelli che conteremo per le prossime elezioni.

Lo faremo a ragion veduta, non per tifoseria renziana, ma dopo aver visto e letto un preciso Progetto di Legislatura (vedi documento del Polo Democratico) che il Governo del Polo si impegnerà di realizzare nei fatti.

ciaooo

Da – FB del 30 aprile 2017 Commento a io non voto alle primarie.
Registrato
Admin
Administrator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 27.453


Mostra profilo
« Risposta #5 inserito:: Maggio 03, 2017, 10:14:03 am »

Renzi ha capito che i problemi: consistono, sia nel calo degli elettori, sia l'alta affluenza degli elettori che però votano NO.

Come e con quali risultati ha sviluppato il rapporto con l'elettore era, ed è, il problema di fondo!

Se ha imparato ad ascoltare gli elettori, se si circonderà di persone capaci, se parlerà dopo avere agito, una parte degli elettori ritornerà.

Oltretutto non ha avversari di grande qualità ... quindi.   

gg
Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 5.141


Mostra profilo
« Risposta #6 inserito:: Maggio 06, 2017, 05:24:41 pm »

Orlando deve comprendere che il CentroSinistra non deve "pendere" ne troppo a destra ne troppo a sinistra.

Ciò che deve fare è, prima di tutto, risolvere l'emergenza economica e la corruzione dilagante, ma nel contempo deve alleggerire le tensioni che da anni offuscano il vivere degli Italiani.

Considerando che esiste una parte minoritaria di "tarlati" cerebrali e una altra parte "condizionabile" perché insoddisfatti (incazzati) senza spina dorsale, la stragrande maggioranza degli Italiani è saggia e capace di usare ciò che gli si mette a disposizione per vivere più sereni.

Non siamo gente da Far West (uniti alle forze dell'ordine abbiamo superato il terrorismo di casa nostra), ci manca solo di dare meno spazio alle deformazioni di certi politici, di non dare ascolto a quelli cretini, e cominciare a seguire con più attenzione gli interessi di TUTTI NOI ITALIANI. 

DA FB DEL 6 MAGGIO 2017
Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 5.141


Mostra profilo
« Risposta #7 inserito:: Maggio 06, 2017, 05:41:14 pm »

Un passo avanti nella giusta direzione (se si prevede anche un serio addestramento all'uso dell'arma), fare e migliorare è meglio che fare "nulla".

In parlamento c'è chi alimenta il Caos come "mission" personale e di gruppo.

Vanno isolati!
Il Governo deve risolvere, e si risolve "comandando" non tergiversando tra poltrone e poltroncine.

Da FB del 4 maggio 2017 (difesa personale).
Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 5.141


Mostra profilo
« Risposta #8 inserito:: Maggio 09, 2017, 05:27:55 pm »

Che tu "ribadisca" non mi stupisce. Non ho mai detto di essere un "pacifista", sono per la Pace che è altra cosa (la Resistenza per arrivare alla Pace fece la guerra).
Sono per i Cittadini che non voglio vittime di despoti guerrieri ma neppure di malviventi scafisti, neppure di politici-politicanti che violentano con le loro menzogne.
Sono favorevole al confronto di idee se queste hanno due caratteristiche base: mirano al benessere dei Cittadini tutti (compatibilmente con il possibile) e le idee siano Progetti precisi, concordati tra partiti e approvate in elezioni politiche, motivate da obiettivi attuali, non da antiquariato politico.

Ciaooo

Da FB del 9 maggio 2017 scambio con R.
Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 5.141


Mostra profilo
« Risposta #9 inserito:: Maggio 09, 2017, 05:30:50 pm »


IO NON PERSONALIZZO MAI negli scambi di opinioni tra noi.
Sono i contenuti che si fanno "incontrare" o "scontrare", mai le persone.

Quello che mi "piace", per meglio dire mi piacerebbe, non è difficile da capire dai miei molti, forse noiosi, interventi qui in FB (e ne LAU mia rassegna stampa nel web).
Io penso che la Sinistra (che dal 1956 ho scelto di appoggiare) non è quella inchiodata all'opposizione perennemente incazzata per nulla di costruttivo.

Sul FB del 9 maggio 2017
Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 5.141


Mostra profilo
« Risposta #10 inserito:: Maggio 09, 2017, 05:33:34 pm »


Da FB del 6 maggio 2017

Il POLO Democratico è la soluzione giusta per il futuro Italiano.

Ma nel POLO Democratico il PD sarà solo l'asse portante e il timone (il mezzo).
Protagonista assoluto sarà il Progetto-Paese (il fine).
Il Progetto-Paese pensato e sostenuto dal PD e dagli altri Partiti che aderiscono al POLO, sarà sottoposto al benestare degli elettori, in caso di vittoria formerà il Governo.

Quindi Progetto e Governo del POLO saranno condivisi e sostenuti dai Partiti, che però resteranno autonomi nel dialogo con gli elettori e il Paese. Senza influire nel Progetto approvato.
Il Partito che smentisce o danneggia in qualche modo il Progetto, è fuori dal Polo e dal Governo e sarà sostituito.

ciaooo
Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 5.141


Mostra profilo
« Risposta #11 inserito:: Maggio 12, 2017, 04:28:02 pm »

Speriamo che Renzi sia cresciuto dopo la partita a calcetto del referendum che gli ha procurato un seria "caduta".

Certe guasconate politiche si fanno da ragazzi, poi si cresce ... soprattutto nel rispetto delle esigenze urgenti dei Cittadini.

ciaooo


da FB del 12 maggio 2017 (post nei iSemplici)
Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 5.141


Mostra profilo
« Risposta #12 inserito:: Maggio 12, 2017, 04:30:17 pm »

Non c'è ancora un testo ... quindi inutile parlarne troppo presto.

Anche perché siamo consapevoli delle cavolate che scrivono quando (certuni) stendono un testo come quello sulla legittima difesa (di notte e di giorno ah ah ah).

Comunque si è fatto qualcosa di utile.

Speriamo che anche sulle furbizie (e non solo) del caso emigranti si faccia pulizia.


Da FB del 6 maggio 2017
Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 5.141


Mostra profilo
« Risposta #13 inserito:: Maggio 17, 2017, 06:18:51 pm »

Se noi lasciamo che la politica non si preoccupi di rispettare la dignità dei Cittadini e accettiamo che i politici non diano peso al fatto di essere schifati dai Cittadini, c'è molto da "cambiare nel nostro modo di ragionare".

Ovviamente dico “nostro modo di ragionare” da Cittadini.
ciaooo

---

Non c'è altro da fare (per ora) che leggere e riflettere ... ma non su Renzi.
Riflettere sulla nostra società, come siamo messi oggi, come, dovremmo e potremmo essere.
Siamo un paese scomposto, disprezzato all'estero a causa dei nostri politici (con rare eccezioni).
Siamo circondati da corrotti, corruttori, malavita organizzata e malavita e basta, abbiamo la mafia presente in ogni luogo e sino a poco tempo fa uomini di potere "nordici" dicevano essere solo al Sud (imbecilli o complici), ecc ecc.
A leggere questa ultima sparata di fumo ci si mette poco a riflettere dobbiamo metterci più tempo e più determinazione.
ggiannig   

…..

Gianpiero T Io penso che manifestare per essere presi a manganellate sia una "nostalgia sinistrese" inutile e dannosa (e per molti comoda per inventarsi il nemico di turno). La nostra sinistra (sindacatesse in testa) non sanno (non vogliono) proporre altro. Ma altro e meglio ci sarebbe da fare come Cittadini incazzati. Ma non le rivolte che pagheremmo sempre noi. Ciaooo

Da FB del 17/05/2017


Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 5.141


Mostra profilo
« Risposta #14 inserito:: Maggio 17, 2017, 06:35:38 pm »

Senza entrare nel merito, di questione che non conosco, ci si può chiedere, in quanto è pratica diffusa, le ragioni di questo accanirsi su singoli rispetto alla totalità, che da tempo è diventata pratica non rara.

Dopo anni di sistematica "ricerca e creazione del nemico", tipico di certi partiti politici (non solo di sinistra e non solo italiani), il fenomeno si è esteso nella società civile (poi non tanto civile se intorbidita da simili pratiche persecutorie).
 
La cosa mi sembra non sia distante da metodiche mafiose ... o mi sbaglio?

Da FB del 17/05/2017 (Briatore)
Registrato
Pagine: [1] 2 3 ... 6
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2015, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!