LA-U dell'OLIVO
Luglio 24, 2024, 05:33:10 pm *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Agenda Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Ripeto l’importo: tre miliardi e mezzo di euro. Sono i soldi nostri che la ...  (Letto 146 volte)
Admin
Administrator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 30.626



Mostra profilo WWW
« inserito:: Luglio 09, 2024, 09:25:55 pm »

24 giugno 2024
di Massimo Lorello


Tre miliardi e mezzo di euro stanziati per combattere la siccità in Sicilia. E siamo ancora fermi alle autobotti: un sentito ringraziamento a chi ha governato



 
Cara lettrice, caro lettore,
tre miliardi e mezzo di euro. Ripeto l’importo: tre miliardi e mezzo di euro. Sono i soldi nostri che la Regione siciliana ha avuto a disposizione negli ultimi 17 anni per affrontare e risolvere il plurisecolare problema della siccità. Tre miliardi e mezzo di euro nella disponibilità, in differenti tranche, dei governatori Totò Cuffaro, Raffaele Lombardo, Rosario Crocetta, Nello Musumeci e ora Renato Schifani. Tre miliardi e mezzo di euro per avere oggi reti idriche che perdono, cioè buttano via, il 51,6 per cento di acqua. Tre miliardi e mezzo di euro per dighe vecchie e incapaci di capitalizzare le sempre più rare e preziose precipitazioni temporalesche. Tre miliardi e mezzo di euro per affidarci alle autobotti, come quarant’anni fa. Chiaramente se interpellati, i responsabili di questo disastro, diranno che la colpa è di chi c’era prima o di chi è venuto dopo, di chi guidava l’ufficio al piano di sopra o l’ufficio al piano di sotto. Delegare la colpa è il modo migliore per igienizzare la propria coscienza. Dopo avere dirottato le responsabilità sugli altri, i nostri eroi continueranno a coltivare le loro ambizioni pubbliche e private, continueranno a pontificare sui problemi della Sicilia e su come risolverli. Tanto ci sarà sempre qualcun altro a cui addossare le colpe dello sfascio. Tre miliardi e mezzo di euro: l’importo va ricordato fino alla fine dell’articolo.

Da ACCADE IN SICILIA  la Repubblica
Registrato

Admin
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2015, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!