LA-U dell'ulivo
Febbraio 01, 2023, 01:36:54 pm *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Agenda Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: MIEI SCAMBI su FB il 1° ottobre 2022  (Letto 1853 volte)
Admin
Administrator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 29.805



Mostra profilo WWW
« inserito:: Ottobre 01, 2022, 06:03:24 pm »

Roberto Cocchis
Senza volermi proporre come maestro o pioniere, sappiate che i capelli come Samantha Cristoforetti li ho sempre portati, e nessuno ci ha mai trovato nulla da ridire, almeno davanti a me. Negli ultimi tempi, al riguardo, ho lasciato anche non poche testimonianze su Instagram.
Nel piccolo residuo di social che mi sono lasciato a disposizione, devo registrare una ulteriore invasione di dementi, ancora più inaspettata di quella descritta ieri. La loro inesorabile avanzata li ha portati a occupare perfino le pagine di arte. Davvero, gente che non distinguerebbe il proprio didietro da un'opera d'arte contemporanea e trovano da ridire anche su quello. Non tra loro, mentre sono impegnati nei loro riti tribali, ma addirittura sulle pagine specialistiche che ne trattano.
Vero è che ogni tanto qualcuno si ricorda che avremmo pur sempre un patrimonio artistico di un certo livello e che forse si potrebbe spillare qualche soldo in più ai turisti stranieri che vengono a visitare quella specie di luna park in cui almeno mezzo Paese potrebbe essere trasformato se si avesse la precisa volontà di farlo. E quindi si parte dal presupposto che voler fare i soldi sfruttando un dato settore garantisca automaticamente una solida competenza nello stesso. Non nel senso che, per via di un interesse strumentale, almeno ti sforzi di farti una reale competenza. Eh, no, questo sarebbe troppo. La competenza, come in tutto ciò che è anche lontanamente riconducibile al mondo "culturale" ce l'hai perché sei nato direttamente già imparato e chi ha speso anni e fatiche a tirarsi su una competenza reale l'ha fatto solo perché aveva tempo da perdere.

Gianni Gavioli
Da tempo segnalo e contesto, i gravi danni portati alla nostra società dalla chiesa Cattolica, da sempre e dal Comunismo da un paio di secoli, nell'utilizzo di questa falsità del "siamo tutti uguali", come strumento di dominio e sottomissione della singola persona e dell'insieme sociale.
Non lo siamo affatto!
Siamo tutti simili ma Diversi e tra i diversi io sottolineo l'importanza di valorizzare la funzione trainante che dovrebbero vedere riconosciuta i Differenti, come categoria sociale impegnata attivamente nel contribuire all'evoluzione della popolazione.
ggiannig

Gianni Gavioli
Con alle spalle questa mistificazione storica, é stato facile per i movimenti Sfascisti dell’antistato, stravolgere le categorie sociali che potenzialmente potevano ostacolare la loro presa del Potere.
La categoria operaia ingannata, quella dell'élite accantonata e umiliata, quella del volontariato assorbita come utile attrezzatura, quella delle così dette partite Iva mantenuta in condizioni gravose per alimentare il Caos e la protesta di piazza.
Il tutto supportato con la falsificazione della realtà e mantenendo attiva l'inconsapevole incultura nel quotidiano trantran delle masse, programmata con falsi obiettivi per una comunità sempre più immersa nel diffuso, indefinito, malcontento strumentalizzato dallo Sfascismo antiStato e Antioccidentale.
ggiannig

Gianni Gavioli
Ma allora, si domandano i più svegli, chi è il nemico che ci minaccia?
Noi siamo i nemici di noi stessi a cui si è aggiunta da pochi mesi, la Federazione Russa, dopo una lunga strategia della cospirazione segreta, contro l’Europa che Putin ha ideato sin dalla caduta dell'Urss.
Sviluppata con successo soprattutto in Italia, grazie a nostri campioni nello Sfascismo antiStato

scambio su FB del 1° ottobre 2022
Registrato

Admin
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2015, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!