LA-U dell'ulivo
Agosto 16, 2022, 06:00:18 am *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Agenda Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: PD - Andrea Martella - Ieri si è tenuta la direzione regionale. (Veneto)  (Letto 321 volte)
Admin
Administrator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 29.645



Mostra profilo WWW
« inserito:: Agosto 01, 2022, 03:09:18 pm »

Da FB per LAU
ciaooo
--------------

Andrea Martella
Ieri si è tenuta la direzione regionale. Un appuntamento che, giocoforza, aveva al centro le prossime elezioni politiche del 25 settembre.
Di fatto, le elezioni più importanti dal dopoguerra, perché cadono in una fase segnata da emergenze senza precedenti e tra loro sovrapposte. L'esito di questa tornata politica determinerà un governo che sarà chiamato ad assumersi grandi responsabilità per consentire all'Italia dei prossimi anni di reggere all'urto delle crisi e rilanciarsi.
Ma fin d'ora risulta chiara l'irresponsabilità delle forze politiche che, proprio nel pieno della bufera, hanno fatto cadere il Governo Draghi. Un tradimento nei confronti del Paese che anche in Veneto viene percepito con insofferenza da parte del mondo produttivo, segnando un’apertura di credito nei nostri confronti che siamo pronti a raccogliere.
Il PD è il partito del lavoro e dell’impresa. Vogliamo far convergere le parti che compongono questi mondi attorno alle decisioni cruciali per i prossimi anni, tenendo assieme competitività ed equità, puntando su riduzione delle tasse sul lavoro e su un giusto riadeguamento dei livelli salariali.
Oggi è in gioco la possibilità di un nuovo modello di sviluppo, unendo nella stessa battaglia crescita e sostenibilità ambientale che insieme alla sostenibilità sociale è al centro della nostra proposta per il futuro.
Così come è per noi prioritario che le risorse europee siano date alle persone, ai lavoratori, per affrontare la sfida delle trasformazioni del modello organizzativo. Ed è di irrinunciabile centralità l'interlocuzione con le parti sociali, per rilanciare quell’agenda sociale a cui noi teniamo in maniera più incisiva.
Tra i punti qualificanti che devono caratterizzarci c'è quello del rilancio della sanità pubblica la cui importanza è emersa soprattutto durante la pandemia ma che in Veneto sta scivolando pericolosamente verso uno smantellamento, determinato da carenze di personale e incapacità politica nell'adottare le giuste soluzioni.
E poi l'istruzione e i giovani: serve un patto anche educazionale. Vediamo tutti cosa accade fuori, sulle strade, con il fenomeno ad esempio delle baby gang. Noi abbiamo bisogno di recuperare il filo conduttore del rapporto con le nuove generazioni, partendo proprio dalla scuola.
Ecco perché in questi giorni, prima delle alleanze, vengono il merito delle questioni ed il sintonizzare la nostra frequenza su quella delle attese dei cittadini. Dobbiamo concentrarci su di noi, investendo su noi stessi e sulle nostre proposte, sulla centralità della lista del Partito Democratico, sulla sua capacità di essere aperta ed espansiva. Il PD è coeso attorno ad Enrico Letta, figura che può fare il Premier. Un nodo, quello del leader, che invece rimane irrisolto nel centrodestra.
Dovrà essere chiara l’alternativa tra noi e loro, tra la nostra idea dell’Italia, dell’Europa, della scienza, dell’ambiente, dei diritti e quella della destra. Dovrà essere chiara l'alternativa tra chi ha sempre dimostrato di avere la massima responsabilità nei confronti del Paese e chi invece lo ha tradito.

da - https://www.facebook.com/andreamartella68
Registrato

Admin
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2015, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!