LA-U dell'ulivo
Giugno 29, 2022, 03:32:42 pm *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Agenda Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: "La guarnigione Mariupol ha portato a termine la sua missione di combattimento.  (Letto 3359 volte)
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 7.069


Mostra profilo
« inserito:: Maggio 17, 2022, 07:39:53 pm »

In evidenza su il Monitore tabulas
Riflessioni di un vecchio Darwin. ha condiviso un link.

Esperto del gruppo
Propaganda e mistificazione di notizie.

"La guarnigione Mariupol ha portato a termine la sua missione di combattimento. Il Comando militare supremo ha ordinato ai comandanti delle unità di stanza ad Azovstal di salvare la vita del personale", ha affermato lo Stato maggiore ucraino, precisando che "le iniziative di soccorso ai difensori rimasti sul territorio dell'Azovstal continuano".

"L'Ucraina ha confermato l'evacuazione di 264 militari dall'acciaieria Azovstal di Mariupol. Si tratta di 53 soldati feriti, condotti a Novoazovsk, e di 211 altri combattenti portati a Olenivka, nel territorio controllato dai separatisti filorussi di Donetsk. Questi ultimi sono poi stati ricondotti nelle zone in mano alle forze ucraine nell'ambito di uno scambio di prigionieri. Lo ha riferito lo Stato maggiore di Kiev su Facebook."

https://www.repubblica.it/.../ucraina_russia_news.../...

Comunemente questa operazione viene definita resa incondizionata.
Purtroppo, stiamo vivendo una spaventosa mistificazione degli eventi, le propagande più becere, militresche sono in azione.
Sia chiaro che questa orribile situazione di non informazione, di distorsione, di diffusione di cose non vere e manipolate a convenienza, non è dovuta solo all'Ucraina.
Sappiamo come è pericoloso essere giornalisti indipendenti nella dittatura di Putin.
Infatti, altre miserevoli balle leggiamo da parte di quella dittatura in questi giorni.

Però, a differenza di epoche non lontane, quando le persone non erano così supine alla falsa informazione, oggi quella propaganda militaresca prende il sopravvento.
Stiamo uccidendo la parte migliore della nostra storia recente, quella nata dal Manifesto di Einstein Russel, dal Manifesto di Ventotene, tutti rivolti contro l'ignoranza del dominio delle medagliette.
Dobbiamo imparare ancora, o di nuovo, che gli eroi non sono i violenti.

Siamo tornati nella piena era dell'Eiar, i documentari Luce, la propaganda della gioventù hitleriana.
Winston Churchill fece un proclama per dire che la guerra sarebbe costata "lacrime e sangue".

I moderni sedicenti liberali ci riempiono di bugie, invece. Pendono in giro Ghandi, che ha liberato davvero un popolo.


Buon Giorno

Darwin - da Fb del 17 maggio 2022
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2015, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!