LA-U dell'ulivo
Gennaio 23, 2022, 07:13:59 am *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Agenda Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Seguìto di un post in cui una donna racconta del suo vivere l'oggi.  (Letto 4329 volte)
Admin
Administrator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 29.389



Mostra profilo WWW
« inserito:: Dicembre 02, 2021, 09:30:57 pm »

Natascia A.

Natascia Io parlo (scrivo) sempre in generale, sia di umani, sia di politica, di idee o Progetti.
In generale per lasciare agli “altri”, normali o specialisti l’approfondimento a favore dei lettori, il "cosa" ho trovato per loro (Euristico sta per colui che trova e rilancia).
Aspettando inutilmente.
Tra ombelichi da rimirarsi e laghetti in cui specchiarsi, gli “imparati” non hanno nessuna voglia di approfondire.
Ovviamente ci sono pregevoli eccezioni che non intrecciano la loro sapienza con me.

Mi capita anche ne LAU - http://forum.laudellulivo.org/index.php - un’infinità di lettori (da quanti ne vedi togli un 70/80% di predoni e robot) ma scrittori per approfondire, nulla.

---

Tornando al mare per concludere. Io penso che, come l'umanità, il mare ha diversi modi e tempi d'essere un assassino. Spesso dipende da noi umani il provocarlo.
Pensa, da bambino il giorno della mia morte giocavo con dell’argilla, con cui si costruivano giocattoli e statuine da mettere ad asciugare al sole, tanto per cambiare mi sdrai sul bordo del tranquillo porto, sporgendomi con la testa a penzoloni, per riparare con l’argilla buchi e fessure della banchina, lato mare.
Mi dissero che un pescatore, vedendo l’idiozia commessa, si buttò in mare per ripescarmi, ero già steso sul fondo. Grazie a quel pescatore sono nato di nuovo.
In quel caso il mare non fu involontario assassino, soltanto perché un umano gli sottrasse la vittima predestinata per stupida incoscienza del pericolo.   
Non esistono mari tranquilli se sono frequentati da umani insensati.

Buona notte.
ggiannig ciaooo

io su Fb del 1 dicembre 2021.
Registrato

Admin
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 6.799


Mostra profilo
« Risposta #1 inserito:: Gennaio 06, 2022, 05:21:42 pm »

Essere messo a conoscenza della vera intimità di una Donna, è una esperienza gradevolissima e istruttiva.

ciaooo

Io su Fb del 6 gennaio 2022
« Ultima modifica: Gennaio 06, 2022, 06:18:01 pm da Arlecchino » Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 6.799


Mostra profilo
« Risposta #2 inserito:: Gennaio 06, 2022, 05:43:49 pm »

Quello strano ciaooo è, da vent'anni, la firma nel Web di Arlecchino Euristico.

Ma gli si possono dare significati anche diversi, secondo il contenuto che la precede.

Da – Fb del 6 gennaio 2022 - ()
Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 6.799


Mostra profilo
« Risposta #3 inserito:: Gennaio 06, 2022, 06:20:17 pm »

Peggio coloro che hanno ricchezza di parole, ma nessuna credibilità tra la gente.

Molto peggio i capi popolo da guerriglia, che usano le loro poche parole per ingannare la Massa.

ciaooo
Registrato
Admin
Administrator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 29.389



Mostra profilo WWW
« Risposta #4 inserito:: Gennaio 08, 2022, 03:39:43 pm »

Silvia R. e Signore, difficile per un uomo Vecchio, inserirsi tra voi donne, senza rischiare di suscitare irritazione per frasi inadeguate o facilmente fraintendibili.
Ma sono profondamente dispiaciuto dalla fragilità che alcune parole indicano sull'argomento: l'essere abbandonate/i.

I vecchi, non troppo colti, parlano soprattutto delle proprie esperienze di vita, con un solo vantaggio rispetto a coloro che sono colti, ciò che raccontano non l’hanno letto sui libri, l’hanno vissuto.
Continuo scrivendovi, d’essere anche convinto che nessun essere umano, abbia meriti ed elargisca sentimenti nella misura e al punto che facendoli mancare generino tanta tristezza nell’abbandonato.
“Amare l’Amore”, è un sentimento che ho visto spesso generare grandi tristezze, ma il colpevole non è mai l’Altro/a ma ne chi soffre, di quella tristezza.

Io non sono mai stato “abbandonato”, perché non mi sono mai messo nella condizione d’esserlo, non ho mai trovato nulla e nessuno che valesse il perdere completamente l’autostima e la mia dignità.
Ho assistito a decine di modi d’amare, alcuni difficili da spiegare in un salotto di Signore, ma ho avuto coscienza che solo un vero amore merita sofferenza, ma nel suo vivere e costruire insieme.

Chi abbandona ha già ingannato in partenza e struggersi, per elementi del genere, è soltanto autolesionismo infantile.

L’evoluzione che le donne hanno realizzato in questi ultimi decenni, anche se con alcune insufficienze, non consentono nessun cedimento verso adolescentismi emotivi, oggi estremamente pericolosi, in diversi casi mortali.
Non c’è nessun essere umano al mondo che vale, … il NOSTRO ESSERE NOI.

ciaooo

Registrato

Admin
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2015, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!