LA-U dell'ulivo
Gennaio 23, 2022, 06:45:28 am *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Agenda Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: La 'lezione' del prof. Prodi sul Quirinale: "Più voti? No, meno veti".  (Letto 553 volte)
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 6.799


Mostra profilo
« inserito:: Novembre 12, 2021, 03:51:05 pm »

La 'lezione' del prof. Prodi sul Quirinale: "Più voti? No, meno veti"

Posta in arrivo

Arlecchino Euristico
15:48 (0 minuti fa)
a me

L'ex premier spiega perché sia quasi impossibile determinare una disciplina di partito e perché dopo non si andrà a elezioni -

https://www.agi.it/politica/news/2021-11-09/lezioneu-quirinale-del-prof-prodi-pi-voti-no-meno-veti-14497873/

Inviato da Posta per Windows

...

[Messaggio troncato]  Visualizza intero messaggio
Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 6.799


Mostra profilo
« Risposta #1 inserito:: Novembre 13, 2021, 09:04:35 pm »

Noi Italiani siamo anche la CGIL!

Con cui discutere e litigare, spesso, ma con cui fare compattezza, quando siamo in emergenza nazionale o anche locale.

ciaooo
Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 6.799


Mostra profilo
« Risposta #2 inserito:: Novembre 18, 2021, 07:02:36 pm »

La chiamata di Enrico Letta ai leader di partito, e le risposte che ha avuto, meritano un po’ di attenzione. Intanto perché si potrebbe equivocare. Sulla carta sembrerebbe una classica, e micidiale, verifica di governo. Solo che quelle sono cose che, con un Mario Draghi, non si fanno.
E poi le verifiche sono tipicamente momenti, magari drammatici, nella vita dei governi di coalizione. Ma questo, lo sappiamo bene, non è un governo di coalizione. E non è neanche un governo di unità nazionale. Semmai, stranezza, è un governo di divisione nazionale. E la divisione, portata in dote, è la stramba forza su cui si regge il governo Draghi e su cui, come quei treni che stanno sollevati grazie alla repulsione magnetica, viaggia veloce.
Ora, l’apparentemente ingenuo appello di Letta, con la molto banale richiesta ai capi partito di impegnarsi direttamente nella definizione della legge di bilancio, va a toccare proprio questo insolito equilibrio e tenta di trasformare il governo di divisione nazionale, appunto, in governo di unità nazionale. È una buona cosa, forse, perché la politica di bilancio, e non solo quella, non possono essere abbandonate alla fiducia nei tecnici e all’irresponsabilità attiva dei partiti. Ma è anche qualcosa di abbastanza impegnativo, se non proprio pericoloso. Intanto perché comunque persisterebbe la separazione nel centrodestra tra i partiti al governo e i FdI all’opposizione.
Ma, soprattutto, per quanto si faccia appello all’unità per contrastare una condizione eccezionale come quella pandemica, servirebbe un grumo, anche minimo, di accordo politico, e quindi di capacità di fare qualche compromesso rispetto ai programmi di bandiera. Uno sguardo alle proposte in giro fa pensare che la Lega e forse anche altri questa concessione alla politicità non siano in grado di farla, per quanto Matteo Salvini si sia subito detto disponibile alla chiamata di Letta. L’esito semi miracoloso, invece, sarebbe quello di far nascere, o almeno abbozzare, una specie di maggioranza vera e propria, quella che fatalmente arriverebbe al 2023 e che forse avrebbe anche qualcosa da dire sul prossimo presidente della Repubblica. Ma è un miracolo al quale si fa molta fatica a credere.

Da - Il Foglio <newsletter@ilfoglio.it>


Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 6.799


Mostra profilo
« Risposta #3 inserito:: Novembre 21, 2021, 11:27:29 pm »

Luxottica, azioni e bonus ai dipendenti e i sindacati mirano a entrare in cda

Posta in arrivo

Arlecchino Euristico
sab 20 nov, 11:55 (1 giorno fa)
a me

https://www.ilgazzettino.it/nordest/belluno/luxottica_azioni_bonus_dipendenti_sindacati_cda-6333934.html

Inviato da Posta per Windows

 

Registrato
Admin
Administrator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 29.389



Mostra profilo WWW
« Risposta #4 inserito:: Dicembre 02, 2021, 07:18:56 pm »

Non servono i "padroni" (termine strumentalizzato da Sfascisti di destra e di sinistra) servono persone capaci e disponibili al bene comune, per farne una nuova Categoria di Leader Locali e Nazionali.

Serve una Democrazia Autorevole che tenga lontani dalla nostra società, i fautori del Caos e le "Bestie portatori di Odio e della Cattiveria" e i traditori della nostra serenità!

Servono, come stanno dimostrando anche in questi tempi, le donne e gli uomini delle Forze Armate, Repubblicane, Democratiche e Fedeli allo Stato Costituzionale.

ggiannig ciaooo
Registrato

Admin
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2015, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!