LA-U dell'ulivo
Agosto 16, 2022, 06:02:11 am *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Agenda Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: I Vecchi amano! Perché non sono amati da questa società di "morti sociali"?  (Letto 1475 volte)
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 7.174


Mostra profilo
« inserito:: Ottobre 29, 2021, 09:37:48 pm »

I Vecchi amano, perché non sono amati da questa società di "morti sociali"?

I Vecchi hanno pagato un tributo altissimo, anzi l'estremo, per fare spazio ai più giovani infettati.

Non se ne parla mai di questi martiri, vittime involontarie della cattiva politica e della corruzione predona.

Finalmente è diventata una società che si vergogna?
NO!

Non illudetevi è solo menefreghismo e voglia di far dimenticare!

ciaooo

« Ultima modifica: Gennaio 08, 2022, 03:55:25 pm da Admin » Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 7.174


Mostra profilo
« Risposta #1 inserito:: Dicembre 28, 2021, 03:32:15 pm »

Loriana d'Ari Non uso mai le "faccine" e non intendo approfondire dispute.

Scrivo la “mia” oppure più spesso, quel che ho trovato e vi propongo, a vostro uso e consumo.

Non conoscendo, ancora, la tua poesia, avendo letto la lunga lista dei "chi sei" e avuto modo, occasionalmente, di conoscere nella mia vita, nobili tanto indisponenti quanto rassegnati.

Mi è venuto naturale pensare ad una nobiltà laica e repubblicana, nelle tue parole.

Schiette, affatto indisponenti e per nulla rassegnate, ma pur sempre parole.

ciaooo
Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 7.174


Mostra profilo
« Risposta #2 inserito:: Dicembre 30, 2021, 04:54:20 pm »

Darsi la fine della vita, non è lo stracciare il biglietto d’ingresso nel “Regno” dei Cristiani.

Gesù Cristo si è ucciso, facendosi uccidere, per mantenerci limpido il Dono della “scelta libera”, tra il Bene e il Male. 
Come Dio, figlio di Dio, avrebbe potuto evitarlo comandandoci, come voleva il Padre e facendosi Dittatore, in Terra, di servi e automi adoranti il Suo potere.
Gesù non lo fece! Gli umani catechizzati, malgrado l’essere indottrinati, non hanno ancora compreso il Suo Grande Dono, lasciatoci dalla Croce, Lo offendono con riti sempre meno sentiti, trascurandoLo, come vegetali inariditi.

La Vita, il nostro Corpo, la nostra Anima, il nostro Intelletto, devono essere rispettati, salvaguardati, difesi dal Male fisico e morale, mantenendoli Vitali, perché sono il Dono, concesso a donne e uomini, della piena libertà di Vivere.

Per questo è un Dono di Alto Valore, non una concessione.
Il Dono, se è riconosciuto e accettato nella Fede, deve essere un dialogo continuo con Dio Donante e soltanto ragioni umane di giusta causa possono liberare il credente dal non rispettare il dono, uccidendosi.
Per gli Atei, gli Agnostici e gli Allontanati dalla Fede, rinunciare alla Vita richiede consapevolezza, rispetto di sé, ed un percorso interiore convinto dalle cause che portano alla Grande Scelta della rinuncia alla propria Vita.

Ha origine nella persona stessa e non da forze esterne ed è la massima tragica utilizzazione del Libero Arbitrio”.           
ggiannig

Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 7.174


Mostra profilo
« Risposta #3 inserito:: Febbraio 03, 2022, 11:17:45 am »

Nei giardini che nessuno sa
Renato Zero
Senti quella pelle ruvida
Un gran freddo dentro l'anima
Fa fatica anche una lacrima
A scendere giù
Troppe attese dietro l'angolo
Gioie che non ti appartengono
Questo tempo inconciliabile
Gioca contro di te
Ecco come si finisce poi
Inchiodati a una finestra, noi
Spettatori malinconici
Di felicità impossibili
Tanti viaggi rimandati e già
Valigie vuote da un'eternità
Quel dolore che non sai cos'è
Solo lui non ti abbandonerà mai, oh, mai
È un rifugio quel malessere
Troppa fretta in quel tuo crescere
Non si fanno più miracoli
Adesso non più
Non dar retta a quelle bambole
Non toccare quelle pillole
Quella suora ha un bel carattere
Ci sa fare con le anime
Ti darei gli occhi miei per vedere ciò che non vedi
L'energia, l'allegria per strapparti ancora sorrisi
Dirti sì, sempre sì e riuscire a farti volare
Dove vuoi, dove sai, senza più quel peso sul cuore
Nasconderti le nuvole, quell'inverno che ti fa male
Curarti le ferite e poi qualche dente in più per mangiare
E poi vederti ridere e poi vederti correre ancora
Dimentica, c'è chi dimentica distrattamente un fiore, una domenica
E poi silenzi
E poi silenzi
Silenzi
Nei giardini che nessuno sa
Si respira l'inutilità
C'è rispetto, grande pulizia
È quasi follia
Non sai com'è bello stringerti
Ritrovarsi qui a difenderti
E vestirti e pettinarti, sì
E sussurrarti, "Non arrenderti"
Nei giardini che nessuno sa
Quanta vita si trascina qua
Solo acciacchi e piccole anemie
Siamo niente senza fantasie
Sorreggili, aiutali, ti prego non lasciarli cadere
Esili, fragili, non negargli un po' del tuo amore
Stelle che ora tacciono, ma daranno un senso a quel cielo
Gli uomini non brillano se non sono stelle anche loro
Mani che ora tremano perché il vento soffia più forte
Non lasciarli adesso no, che non li sorprenda la morte
Siamo noi gli inabili che pur avendo a volte non diamo
Dimentica, c'è chi dimentica distrattamente un fiore, una domenica
E poi silenzi
E poi silenzi
Silenzi


Fonte: Musixmatch
Compositori: Renato Fiacchini / Danilo Riccardi
Registrato
Admin
Administrator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 29.645



Mostra profilo WWW
« Risposta #4 inserito:: Maggio 29, 2022, 11:22:28 pm »

Il bello dei Vecchibambini in serena prossimità del fine Vita, affascinante.

La bellezza dei Vecchibambini, la trovi anche nella positiva ricerca/attesa della fine, è affascinante ...
Ascoltano gli altri con la benevolenza dei sordi.
Vedono le azioni degli altri, con la sensibilità dei ciechi.
Amano con la purezza di chi non si ricorda come ha amato e se ha amato.

Oggi, i Vecchi, amano tutti e non se ne accorge nessuno.
Ma per loro l'importante è amare, ... oggi.
Domani può essere tardi.

Credete ad un esperto. ciaooo

Registrato

Admin
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2015, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!