LA-U dell'ulivo
Luglio 02, 2022, 07:33:50 pm *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Agenda Accedi Registrati  
Pagine: 1 [2]
  Stampa  
Autore Discussione: LA RUMENTA (spazzatura in lingua Ligure)  (Letto 7338 volte)
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 7.070


Mostra profilo
« Risposta #15 inserito:: Ottobre 23, 2021, 01:04:54 am »


Gianni Gavioli ha condiviso un post.
Amministratore
  
Tante narcisate senza il piacere di cogliere fiori, ma soltanto farci conoscere il proprio personale disagio nel vivere in comunità.
Inutile e dannosa propaganda sul proprio malcontento.
Perché il punto é questo: si vuole continuare a vivere in questa democrazia anche dissentendo per migliorarla?
Oppure fare parte del branco degli SFASCISTI?
Altro punto da chiarire, nel CAOS voluto per distrarci e dominarci, oggi assistiamo alla furbata dei fascisti che vogliono abolire le bande fasciste.
Quindi il nemico non è più il fascismo è altro, più numeroso e affatto nostalgico, io l'ho chiamato da tempo SFASCISMO.
Cioè tutti coloro che scontenti del proprio IO, avvilito dalla patologia dell'insuccesso personale, vogliono SFASCIARE il sistema esistente.
MOLTO PEGGIO del fascismo il voler sfasciare, non per imporre la dittatura del Male, ma per soddisfare il proprio personale NULLA.
I veri democratici non lo permetteranno!

ciaooo

--------------------------------------
Francesca Del Moro
 
Facebook mi ricorda che oggi, qualche anno fa presentavo alla IBS di Bologna il mio libro a cui resto più affezionata, "Gli obbedienti". Al tempo, era il 2016, parlavo del mondo del lavoro, ma l'obbedienza di cui peraltro accusavo anche me stessa era niente rispetto a quella, totale, cieca e spesso violenta, di cui sono testimone oggi. Io ho rispettato tutte le regole imposte, legittimamente o meno, fin dall'inizio della pandemia, a volte con poca convinzione, altre con profondo fastidio. Molte mi sono tuttora incomprensibili, ma non è su questo che vorrei riflettere. Ho appena ascoltato l'intervento intelligente, meditato, appassionato, tutt'altro che aggressivo della ragazza che ha protestato presso la facoltà di filosofia a Bologna. Una giovane che pensa con la sua testa e che ha il coraggio delle sue idee. Dalle quali certamente si può dissentire. Con rispetto, spererei. Ho visto sulle pagine di molti miei contatti, di sinistra, progressisti e antifascisti (il nemico ormai è sempre fascista e comunque un nemico ci vuole sempre) un'aggressività spaventosa, commenti irridenti e violenti nonché superficiali. E, al di là dei social, dove spesso siamo portati a dare il peggio di noi, ho notato da tempo la non disponibilità a interrogarsi su quanto sta accadendo, a mettersi in discussione. Ogni provvedimento, ogni decreto, ogni misura contraddittoria... tutto bevuto, tutto accettato. Chi ci governa fa sempre il nostro bene. Chi dissente viene stigmatizzato, irriso. Se sei contrario al green pass (e io lo sono) sei contrario al vaccino, se sei contrario a questo vaccino sei No Vax (quindi a qualsiasi vaccino), se sei No Vax sei fascista. Dunque, io in quanto contraria al green pass per molti sarei fascista, me ne rendo conto mentre lo scrivo. Io spero che potremo continuare a coltivare il dubbio, a discutere, a confrontarci, a dissentire, a praticare e rispettare la disobbedienza civile.

Da Fb del 13 ottobre 2021
« Ultima modifica: Ottobre 23, 2021, 11:20:51 am da Arlecchino » Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 7.070


Mostra profilo
« Risposta #16 inserito:: Ottobre 23, 2021, 04:41:30 pm »

La Trieste di oggi!?

Tutto quadra, si prende un pretesto superato e flebile,
lo si inserisce in un contesto favorevole allo sfascio,
lo si alimenta di persone portate da distanze, che nulla hanno a che fare con i portuali,
i portuali si allontanano dai loro sindacati,
si aggiungono le preghiere di alcuni di loro, e il minestrone Pro-Caos è bollito.
Inoltre, a Trieste si vota, tutto perfetto per lo Sfascismo organizzato.

ggiannig ciaooo
Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 7.070


Mostra profilo
« Risposta #17 inserito:: Ottobre 28, 2021, 09:38:36 pm »

Facebook sta diventando sempre più un “mercatone” zeppo di inserzioni e sponsorizzazioni, che ci propongono di tutto.[/b]

E lo sarà sempre di più.

Mi sto rendendo conto che i miei “Gruppi Tematici” a titolo variabile e aggiornabile, sono sempre più a disagio tra le Facce-bancarelle.

Ne metterò in archivio alcuni, se in Fb me lo faranno fare senza disperderli, perché appartengono ai membri del Gruppo stesso.

Dobbiamo avere la possibilità di recuperarli alla nostra e altrui memoria.

Io su FB 28/10/2021 -

ggiannig ciaooo
  
« Ultima modifica: Ottobre 28, 2021, 09:42:20 pm da Arlecchino » Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 7.070


Mostra profilo
« Risposta #18 inserito:: Ottobre 28, 2021, 09:41:56 pm »

In FB un precedente commento mi è stato cancellato tre volte prima di completarlo, ma questo non deve stupire.

Fb attraversa una evoluzione negativa umiliando, per lucro mal gestito, l'enorme possibilità di fare comunità diverse con le differenti componenti umane che lo frequentano.

Barbero e le sue domande-provocazione se non travisati, come accade ormai normalmente per lo sfogo dei creatori del CAOS, avrebbero offerto interessanti e istruttive opportunità di approfondimento.

La mistificazione pilotata e la stupidità di buona parte dei commentatori, vittime inconsce dei "peggiori Sfascisti", hanno tolto il piacere di arricchire un tema di grande importanza per noi tutti, a patto d'essere Differenti dalla media del branco o del gregge, … se lo scelgano loro. 

Le DIFFERENZE esistono NON siamo tutti Uguali per fortuna.

L’uguaglianza è una delle figlie del Libero Arbitrio ma deve essere concepita e pretesa per i DIRITTI e i DOVERI dell’essere umano, non per farne il recluso in un recinto in cui richiuderlo a disposizione del Potere Prevalente di turno!

Accettare per comprenderle, le Differenze sono la speranza della Pace nel mondo.

Ma il cammino sarà lungo e difficile, quindi cominciamo con lo scoprire le caratteristiche delle Differenze Bellissime tra l’uomo e la donna di casa nostra.
Senza farci disturbare dai "boccaloni", del sempre No e sempre Contro, di Destra e di Sinistra.   

hahahaha
ciaooo
Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 7.070


Mostra profilo
« Risposta #19 inserito:: Ottobre 29, 2021, 12:02:42 pm »

ARLECCHINO Euristico.
 
Un precedente commento mi è stato cancellato tre volte prima di completarlo, ma questo non deve stupire. Fb attraversa una evoluzione negativa che sta umiliando, per lucro mal gestito, l'enorme possibilità di fare comunità diverse con le differenti componenti umane che lo frequentano.
Barbero e le sue domande-provocazione se non travisati, come accade normalmente per lo sfogo dei creatori del CAOS, avrebbero offerto interessanti e istruttive opportunità di approfondimento.
La mistificazione pilotata e la stupidità di buona parte dei commentatori, vittime inconsce dei "peggiori Sfascisti", hanno tolto il piacere di arricchire un tema di grande importanza per noi tutti, a patto d'essere Differenti dalla media del branco o del gregge, … scelgano loro.

Le DIFFERENZE esistono NON siamo tutti Uguali per fortuna.
L’uguaglianza è una delle figlie del Libero Arbitrio ma deve essere concepita e pretesa per i DIRITTI e i DOVERI dell’essere umano, non per farne il recluso in un recinto in cui richiuderlo a disposizione del Potere Prevalente di turno!

Accettare per comprenderle, le Differenze sono la speranza della Pace nel mondo.

Ma il cammino sarà lungo e difficile, quindi cominciamo con lo scoprire le caratteristiche delle Differenze Bellissime tra l’uomo e la donna di casa nostra.
Senza farci disturbare dai "boccaloni", del sempre No e sempre Contro, di Destra e di Sinistra.

hahahaha

io su FB sopra post su Barbero
Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 7.070


Mostra profilo
« Risposta #20 inserito:: Novembre 01, 2021, 09:50:01 pm »


No mi sbagliavo Facebook cambia in tutto:

Facebook cambia nome e diventa Meta. - Zuckerberg: “Si apre una nuova era”

Daremo una mano e se non ce le tagliano anche due.

ciaooo
Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 7.070


Mostra profilo
« Risposta #21 inserito:: Novembre 03, 2021, 10:47:38 pm »

Finti vaccini, la Petrillo condannata a pagare 550mila euro.
Il sospetto dell'avvocato difensore

NORDEST > TREVISO

Mercoledì 3 Novembre 2021


Un dubbio e un annuncio sono contenuti nelle parole dell'avvocato difensore di Emanuela Petrillo, all'indomani della condanna dell'infermiera sua assistita a risarcire 550mila euro di danni (più 33mila euro di spese legali) all'Azienda sanitaria universitaria Friuli centrale di Udine (Asufc), dalla Sezione del Friuli Venezia Giulia della Corte dei Conti, mentre è ancora in corso il processo presso il Tribunale di Udine.

La donna, trevigiana di Spresiano, è accusata di aver finto di vaccinare circa 8 mila pazienti, per lo più bambini, tra il 2009 e il 2016 quando lavorava per le Asl del capoluogo friulano, Codroipo e Treviso.
--
Petrillo, cosa ha detto l'avvocato
«È un esempio di giustizia celere che, a differenza di quanto avviene in Veneto, noto spesso nella magistratura del Friuli Venezia Giulia»: così Paolo Salandin, Il commento giunge in seguito alla decisione di ieri della Corte dei Conti del Friuli-Venezia Giulia di condannare l'infermiera. «Ma ad una sentenza di primo grado in sede penale arriveremo l'8 febbraio prossimo, a Udine - aggiunge Salandin - e se sarà di colpevolezza ci appelleremo andando, se necessario, fino in Cassazione». Salandin sostiene di trovare inspiegabile la ragione per cui i giudici amministrativi veneti abbiano sospeso il pronunciamento in attesa della decisione della magistratura penale mentre quella della regione accanto l'abbia anticipata, pur non potendo la stessa avere effetto almeno fino al verdetto del Tribunale di Udine. A maggior ragione, prosegue il legale, se si tiene conto che «alcune fra le contestazioni potrebbero essere prescritte prima di un giudizio definitivo» e che in Friuli, a differenza di quanto avvenuto in provincia di Treviso, «tutti i bambini che si sospettava non essere stati sottoposti a profilassi sono stati rivaccinati d'ufficio, senza verificare la presenza o meno di anticorpi e dunque senza poter sostenere con certezza che Petrillo non avrebbe somministrato loro le dosi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Da - https://www.ilgazzettino.it/nordest/treviso/finti_vaccini_condanna_infermiera_petrillo_risarcimento_sospetti_avvocato-6298774.html?source=IPushNotification&utm_source=onesignal&utm_medium=push&utm_campaign=nordest
Registrato
Pagine: 1 [2]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2015, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!