LA-U dell'ulivo
Ottobre 17, 2021, 02:27:03 pm *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Agenda Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Raniero PANZIERI è stato un sociologo, traduttore, saggista e politico italiano.  (Letto 517 volte)
Admin
Administrator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 29.300



Mostra profilo WWW
« inserito:: Settembre 12, 2021, 10:19:59 pm »

Raniero Panzieri
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Raniero Panzieri (Roma, 14 febbraio 1921 – Torino, 9 ottobre 1964) è stato un sociologo, traduttore, saggista e politico italiano, teorico marxista, è considerato uno dei fondatori dell'operaismo sebbene non ne abbia condiviso i successivi sviluppi teorici e politici.

Biografia
Negli anni Cinquanta fu l'iniziatore di una nuova sinistra non stalinista influenzando molte delle idee degli anni Sessanta, affermò l'autonomia politica ed organizzativa della classe operaia rispetto ai partiti politici e allo Stato
Fu dirigente del PSI in Sicilia e a Roma [1].
Diresse la rivista Mondoperaio del PSI negli anni Cinquanta e, in questo periodo, tradusse il secondo libro de Il Capitale di Marx; il 33º Congresso, tenutosi a Napoli nel gennaio 1959, portò "inevitabilmente all’allontanamento di Panzieri dalla condirezione fino al suo successivo, graduale, abbandono dello stesso PSI"[2].
Si trasferì poi a Torino dove assieme ad un gruppo di giovani intellettuali e sindacalisti iniziò un lavoro di ricerca e inchiesta circa le condizioni di lavoro nelle fabbriche del torinese. In opposizione al marxismo dogmatico del Partito Comunista Italiano sviluppò, primo in Italia, una critica circa il carattere non neutrale della tecnologia nel capitalismo, e una analisi aggiornata di quel che fu definito come il neo-capitalismo italiano del dopoguerra.
Fu collaboratore della casa editrice Einaudi di Torino, con cui stabilì, dal 1959, un rapporto di lavoro stabile fino al suo licenziamento, nel 1963, insieme a Renato Solmi poiché favorevoli alla pubblicazione del libro di Goffredo Fofi L'immigrazione meridionale a Torino e ritenuti non più funzionali alle scelte produttive e culturali della casa editrice.[3] Fondò la rivista Quaderni Rossi, con altri, tra cui Mario Tronti, il quale si separò nel 1963, fondando la rivista Classe operaia, i motivi della divergenza tra Panzieri e Tronti si collocarono su due piani: uno teorico; che vide il dissenso di Panzieri rispetto alla concezione di Tronti secondo il quale la classe operaia è immediatamente soggetto rivoluzionario pieno ed operante, il secondo motivo di dissenso vide Panzieri giudicare come immaturi i tempi per un impegno politico diretto della rivista Quaderni Rossi.

Gli scritti che caratterizzano maggiormente il suo pensiero sono:
"sette tesi sulla questione del controllo operaio". febbraio 1958 su Mondoperaio
"sull'uso capitalistico delle macchine nel neocapitalismo" Quaderni Rossi nr. 1
"uso socialista dell'inchiesta operaia" trascrizione di un intervento di Panzieri ad un seminario, pubblicato postumo su Quaderni Rossi nr.5
^ Viene annoverato, con Valori, Gatto e Lami, tra i funzionari di partito della segreteria morandiana, fino al congresso di Napoli, da Angelo Macchi, Il congresso socialista, ripubblicato in Il gesuita che scrutava i socialisti, Mondoperaio, n. 11/2014, p. 82.
^ Giovanni Scirocco, La svolta autonomista, Mondoperaio, n. 12/2018, p. 18.
^ Luca Baranelli, pp.199-202.

Opere
La ripresa del marxismo-leninismo in Italia, a cura di D. Lanzardo, Sapere, Milano 1972;
La crisi del movimento operaio. Scritti interventi lettere, 1956-1960, a cura di D. Lanzardo - G. Pirelli, Lampugnani Nigri, Milano 1973;
Lotte operaie nello sviluppo capitalistico, a cura di S. Mancini, Einaudi, Torino 1976;
L’alternativa socialista: scritti scelti 1944-1956, a cura di S. Merli, Einaudi, Torino 1982;
Dopo Stalin: una stagione della sinistra 1956-1959, a cura di S. Merli, Venezia 1986;
Spontaneità e organizzazione: gli anni dei Quaderni rossi, 1959-1964, a cura di S. Merli, BFS Edizioni, Pisa 1994;

Bibliografia
Dario Lanzardo, Roberta Tomassini, Pier Aldo Rovati, Maria Grazia Meriggi, Mariachiara Fugazza, Antonio Negri, Edoarda Masi, Massimo Cacciari, Sandro Mancini, D. Comboni, M. Perdicchi, P. Renoldi, C. Borsa, E. Martinasso e Giovanni Bossi, Fascicolo speciale Raniero Panzieri e i «Quaderni Rossi», in aut aut (nuova serie), n. 149-150, Milano - Firenze, La Nuova Italia, settembre - dicembre 1975.
Sandro Mancini, Socialismo e democrazia diretta: introduzione a Raniero Panzieri, Bari, 1977;
Franco Piro e Andrea Stuppini, Ricordando Raniero Panzieri, Bologna, 1978;
Attilio Mangano, L'altra linea: Fortini, Bosio, Montaldi, Panzieri e la nuova sinistra, Cosenza, 1992;
AA.VV., Ripensando Panzieri trent'anni dopo: atti del Convegno: Pisa, 28-29 gennaio 1994, BFS, Pisa, 1995;
AA.VV., Morandi, Basso, Panzieri Lombardi: culture anticapitalistiche nella storia e nell'esperienza del socialismo di sinistra, PRC, Roma, 1997;
Domenico Rizzo, Il Partito Socialista e Raniero Panzieri in Sicilia (1950-1955), Rubbettino, 2001
Guido Borio, Francesca Pozzi, Gigi Roggero Futuro anteriore. Dai «Quaderni rossi» al movimento globale. Ricchezze e limiti dell'operaismo italiano, Derive Approdi, 2002.
Guido Borio, Francesca Pozzi, Gigi Roggero, Gli operaisti: Autobiografie dei cattivi maestri, DeriveApprodi, 2005.
Cristina Corradi, Storia dei marxismi in Italia, Manifestolibri, 2005.
Paolo Ferrero, a cura di, Raniero Panzieri: un uomo di frontiera, Edizioni Punto Rosso, 2005.
Paolo Ferrero, a cura di, Raniero Panzieri: l’iniziatore dell'altra sinistra Shake Edizioni 2021
Giovanni Artero, Il punto di Archimede. Biografia politica di Raniero Panzieri da Rodolfo Morandi ai Quaderni Rossi, 2007
Giuseppe Trotta, Fabio Milana, L'operaismo degli anni Sessanta. Da «Quaderni rossi» a «classe operaia», DeriveApprodi, 2008.
Luca Baranelli, Panzieri all’Einaudi (PDF), in L'ospite ingrato -Rivista on line del Centro Studi Franco Fortini, I, Quodlibet, 2006, pp. 199-214, ISSN 1974-9813 (WC · ACNP).
Cesare Painciola, Raniero Panzieri, Centro Documentazione Pistoia, Pistoia 2014.
Silvia Haia Antonucci e Giuliana Piperno Beer, Sapere ed essere nella Roma razzista. Gli ebrei nelle scuole e nell’università (1938-1943), Roma, Gangemi editore, Collana Roma ebraica-7, 2015
Voci correlate
Mondoperaio
Rodolfo Morandi
Lucio Libertini
Operaismo
Quaderni Rossi
Classe operaia (rivista)
Mario Tronti
Toni Negri
Dario Lanzardo
Collegamenti esterni
Giovanni Scirocco, PANZIERI, Raniero, in Dizionario biografico degli italiani, vol. 81, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2014. Modifica su Wikidata
(EN) Opere di Raniero Panzieri, su Open Library, Internet Archive. Modifica su Wikidata
"Uso socialista dell'inchiesta operaia", Quaderni Rossi, 1965., su transform.eipcp.net. URL consultato il 16 aprile 2007 (archiviato dall'url originale l'11 febbraio 2007).
Controllo di autorità   VIAF (EN) 17239960 · ISNI (EN) 0000 0000 8096 1493 · Europeana agent/base/125893 · LCCN (EN) n84211203 · GND (DE) 118865250 · BNF (FR) cb120364447 (data) · WorldCat Identities (EN) lccn-n84211203
Registrato

Admin
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2015, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!