LA-U dell'ulivo
Settembre 22, 2021, 03:33:49 am *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Agenda Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Roberto Saviano Da giorni leggiamo con crescente delusione i nomi prima dei ...  (Letto 213 volte)
Admin
Administrator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 29.271



Mostra profilo WWW
« inserito:: Febbraio 27, 2021, 06:16:34 pm »

Roberto Saviano
 Da giorni leggiamo con crescente delusione i nomi prima dei ministri e ora dei sottosegretari del Governo Draghi.
Saggezza imporrebbe, dal momento che nessuno ha preteso la mia opinione, un rassegnato silenzio... Ma è il "rassegnato" che non mi va giù... È il "rassegnato" che mi fa riflettere. E la rassegnazione mia, sono certo, la condividono in tanti, forse in troppi. La condividono tutte le persone che vorrebbero dimenticare ciò che quei ministri e quei sottosegretari hanno detto e fatto, ma non ci riescono. E non ci riescono non perché abbiano la memoria di ferro, ma perché in molti casi i nostri ministri e i nostri sottosegretari hanno comunicato talmente tanto, hanno ipercomunicato al punto da aver detto una marea di stupidaggini che con tutta la buona volontà come facciamo a ignorare?
Ma poi mi dico: è giusto decontestualizzare affermazioni, illazioni, accuse talvolta vere e proprie bestialità e riassumere intere carriere politiche in quel solo segmento? In quella caduta? In quell'errore? In quello strafalcione? Allo stesso tempo possiamo ignorare che la neo Sottosegretaria alla Cultura Lucia Borgonzoni si era vantata di non aver letto nemmeno un libro negli ultimi tre anni? Ma davvero una persona che non sente il desiderio di prendere un libro e leggerlo può avere a che fare con la cultura? Magari sì... ma non credete sia giusto domandarselo?
E Rossano Sasso, che aveva confuso Topolino con Dante (e questo è davvero il meno), che aveva fatto una vergognosa crociata, nel 2018, a cui aveva partecipato anche il suo capo Matteo Salvini, contro un immigrato - e quindi per loro colpevole a prescindere - accusato di stupro e poi assolto: con che spirito Rossano Sasso svolgerà la sua funzione di Sottosegretario all'Istruzione? A occhio sembra una persona con qualche pregiudizio... è lecito sentirsi a disagio con un sottosegretario con un simile profilo o ci dobbiamo rassegnare?
E ancora, Stefania Pucciarelli (è solo un caso che anche lei sia leghista? Ma sì, dai!) mise un like (e che sarà mai un like!) al post di un utente che aveva chiesto lo sterminio dei migranti nei forni crematori e ora è Sottosegretario alla Difesa, ma i migranti non devono preoccuparsi, perché talvolta i like si mettono così, senza troppo riflettere. O no?
Inutile tornare ancora sul tunnel e i neutrini del Ministro Gelmini, su Di Maio che confonde Cile e Venezuela ed è, incredibilmente, Ministro degli Esteri. Davvero basta. Smettiamola.
Noi la smettiamo, ma comunque, però, non stiamo tranquilli. Noi la smettiamo perché non vogliamo utilizzare i social media come un'arma, non vogliamo bloccare intere vite in una dichiarazione errata, in una gaffe fatta senza troppo riflettere, in un rigurgito fascista, razzista o giustizialista.
Noi la smettiamo ma non stiamo tranquilli. Nelle vostre mani non ci sentiamo tranquilli. Noi diamo fiducia, e in queste ore stiamo raschiando il fondo per trovare le ultime briciole di fiducia rimaste da dare a chi non ama leggere, a chi condanna gli immigrati solo perché immigrati, a chi legge "forno crematorio" e non inorridisce ma mette un leggero, un innocuo, un insulso, un inoffensivo, un inutile, un banale, un futile, uno spaventoso like.

---

Commenti

Gianni Gavioli
Nessuno dei protagonisti di questo governo può modificare la "dote" in reputazione che si porta al fianco dal passato.
Del come siano ascesi alla posizione che sono arrivati a ricoprire, non tutti per meriti sociali, a noi Cittadini Differenti poco interessa, ma valuteremo ciò che i suddetti politici e tecnici ci porteranno, in fatti concreti.
Concretezze ottenute e realizzate a beneficio della Popolazione e della Nazione Italiane.
Ma nel loro agire intendiamo fortemente venga protetto, da tutti loro, il nostro DIRITTO ALL'ONORE.
---

     · Risponde
 Arturo Infante
Purtroppo non vedo arrivare rondini nei fatti. Un pregiato ministro ha già mostrato di fare solo passerelle e non andare verso i problemi. Forse non si può chiedere unità a chi ha sempre la testa alle prossime elezioni. Dovrebbe essere un ministero chiave del futuro ed invece stiamo assistendo ad un presenzialismo che non mostra neanche Draghi e Daniele Franco. Il brutto è che si tratta di dossier che sono noti a tutti da tempo, che una persona competente che vuole aspirare a quel ruolo doveva avere sul comodino da mesi uno e da anni l'altro. Non pensavo dover rimpiangere in quel ruolo un ministro 5S ma temo sia iniziata una recita a soggetto preoccupante. Un brutto ginepraio, speriamo in un cambio di rotta perché serve velocità e competenza.
---
     · Risponde
Gianni Gavioli
Occorre intendersi su cosa intendiamo per "Impegno di Draghi".
Ma anche perché sin dall'inizio ho definito questo attuale: il "Governo di Draghi e i suoi Tecnici"
Non certo per minimizzare il ruolo della Politica, questo no, ... ma ridimensionare quello dei Partiti e delle loro aberrazioni SÌ.
---
     · Rispondi
Gianni Gavioli
Da tempo mi sto impegnando, anche nei titoli dei gruppi da me provocatoriamente "lanciati", in questo sito di tristezza chiamato Facebook, nel rendere utilizzabili i concetti di "Differenti", o di "Sinistra Essenziale" e altri termini ancora, proprio perché dobbiamo fuggire verso il "Meglio" del nostro vivere, rifiutandoci anche soltanto di citare il dire e il fare di certi squallidi personaggi benedetti dal consenso dei "nulla".
Che nulla di positivo potranno dare alla nostra società, dopo aver portato odio e mistificazioni multiple.
---
     · Rispondi
Gianni Gavioli
Quindi a mio parere la nostra attenzione, libera da preconcetti, deve concentrarsi sui risultati di questo governo.
Ma non per quello che gli riuscirà di ottenere con il fastidioso agire dei partiti-contro, ma per ciò che potrebbe ottenere senza di loro.
E questo lo si potrà evidenziare soltanto con l'impegno concreto di partecipazione e vicinanza della Cittadinanza più determinata nel vedere riconosciuto il proprio DIRITTO ALL'ONORE.
E questo accadrà soltanto con il successo internazionale dell'impegno di Draghi nel risanare l'Italia.

Noi - su Fb del 25 – 26 febbraio 2021
Registrato

Admin
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2015, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!