LA-U dell'ulivo
Settembre 25, 2020, 06:59:37 pm *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Agenda Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Io non accetto più di "giocare" con chi bara nel gioco democratico e NON VOTO.  (Letto 142 volte)
Admin
Administrator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 27.968



Mostra profilo WWW
« inserito:: Settembre 04, 2020, 10:35:26 am »

Io non accetto più di "giocare" con chi bara nel gioco democratico e NON VOTO.

Ovviamente un NON voto di protesta contro il Caos provocato ad arte dalla Destra e non contrastato adeguatamente dal Centro e dalla Sinistra.

Ma anche un NON voto di protesta che intende appoggiare il proseguimento del Governo Conte, unico rimedio che abbiamo a disposizione per iniziare la riconversione dell’intero Sistema Italia, a partire da una vera e democratica legge elettorale.

ciaooo
Registrato

Admin
Admin
Administrator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 27.968



Mostra profilo WWW
« Risposta #1 inserito:: Settembre 06, 2020, 12:52:45 pm »

Il nemico da vent'anni è stato anche dentro di noi, ... ed è possibile che, nella massa vinca, ma non tutti noi.

Molti non perderanno, ... perché non intendono partecipare a questo gioco al massacro dell'Italia.

Io non voto perchè il Governo non deve cadere per le carognate della partitocrazia.

ggiannig
« Ultima modifica: Settembre 18, 2020, 11:03:13 am da Admin » Registrato

Admin
Admin
Administrator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 27.968



Mostra profilo WWW
« Risposta #2 inserito:: Settembre 06, 2020, 01:12:33 pm »


Gianni Gavioli

La tensione e attenzione di anni nella mia comunicazione critica verso il Male della Sanità Regionale, mi auguro stia per avere conferme autorevoli.

Predatorio l'intento dei vertici della macchina per fare soldi chiamata Sanità, ha mirato e mira tuttora alla depredazione del risparmio delle famiglie ITALIANE.
---
Sarebbe tempo che le conferme emergenti sulle conseguenze del dominio della partitocrazia nel mondo della salute pubblica, principale diritto conquistato dal cittadino Italiano per la difesa della salute della popolazione tutta, ci rendano consapevoli del crescente degrado sociale che oggi possiamo misurare.

Disastrosa la contabilità delle sofferenze di ogni tipo, morale, fisico, imposte dal sistema, con il malato relegato al ruolo di bersaglio-vittima di arroganti insufficienze nella malgestita riduzione di sprechi e della mai contrastata corruzione e prevaricazione di ruoli.

Oggi contiamo le vittime ma non riusciremo mai a quantificare le umiliazioni, i soprusi, il modo indegno con cui spesso venivano trattati i pazienti più indifesi.
Il malato deve essere al centro dell'interesse della Sanità Nazionale e la prevenzione dovrà diventare il diritto inviolabile del cittadino ancora sano.

ggiannig
Io su Fb del 5 settembre 2020
Registrato

Admin
Admin
Administrator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 27.968



Mostra profilo WWW
« Risposta #3 inserito:: Settembre 18, 2020, 11:14:48 am »


Un rapporto civile tra Popolazione, con Cittadinanza in prima linea, le Istituzioni e i Partiti tornati alla dignità di ruolo, deve salvare completandola la nostra Democrazia, seviziata dalla partitocrazia.   

ggiannig

Registrato

Admin
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2015, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!