LA-U dell'ulivo
Luglio 14, 2020, 12:55:59 pm *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Agenda Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Rifiutato da FB./ Un’esperta di disruption spiega come Amazon, Google e ...  (Letto 525 volte)
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 5.872


Mostra profilo
« inserito:: Febbraio 20, 2020, 07:06:09 pm »

Un’esperta di disruption spiega come Amazon, Google e Apple ‘smantelleranno’ la sanità: ‘Il cambiamento è già iniziato’


Joe Ciolli e Lydia Ramsey   

Amy Webb, futurologa quantitativa e professoressa di previsione strategica alla Nyu, si aspetta che colossi tech come Amazon e Apple “smantellino il settore dell’healthcare nella forma che conosciamo”

“Arriverei a sostenere che lo stiano già facendo” ha detto Webb a Business Insider al margine del World Economic Forum a Davos, in Svizzera
Leader tecnologici come Google, Amazon e Apple sono sempre più focalizzati negli Stati Uniti sull’espansione nel settore della sanità, mediante strategie che comprendono l’apertura di cliniche, lo sviluppo di dispositivi per il fitness in grado di monitorare i dati sulla salute e la creazione di team specializzati in scienze biologiche


DAVOS (Svizzera) — Le aziende tech si stanno preparando a “rubare il pranzo” ai player del settore sanitario.
A pensarlo è Amy Webb, futurologa quantitativa e professoressa di previsione strategica alla Stern School of Business della New York University (Nyu). Quando Business Insider le ha chiesto una previsione che a suo parere si materializzerà sebbene la maggior parte degli altri osservatori non lo credano, la sua risposta ha riguardato il rapporto fra le grandi aziende tecnologiche e l’healthcare.

“Amazon, Google e Apple smantelleranno completamente il settore sanitario nella forma che conosciamo” ha detto Webb a Business Insider a margine dell’incontro annuale del World Economic Forum a Davos, in Svizzera.

“Dalla diagnostica ai farmaci al rapporto medico-paziente, e arriverei a sostenere che lo stiano già facendo” ha aggiunto.

Leader tech come Google, Amazon e Apple sono sempre più focalizzati negli Stati Uniti sull’espansione nel settore della sanità. Hanno attuato strategie basate per esempio sulla creazione di divisioni specializzate nelle scienze biologiche e sull’offerta di hardware come i fitness trackers, e ci sono alcuni segnali del fatto che siano intenzionate a erogare assistenza sanitaria.

Le tech company godono di un vantaggio che i player consolidati del settore sanitario non hanno quando prendono iniziative per cambiare le modalità operative seguite al suo interno.

“Una parte del loro vantaggio riguarda il fatto che le questioni normative a cui i player tradizionali devono far fronte non valgono allo stesso modo per loro” ha detto Webb, facendo riferimento alle norme che tutelano la privacy in relazione ai dati dei pazienti all’interno degli studi medici e negli altri istituti sanitari consolidati. “Potremmo avere, fra vent’anni, un approccio completamente diverso con fornitori completamente diversi.”

L’esperta ha segnalato in particolare gli strumenti in via di sviluppo che raccolgono informazioni sulla nostra salute, per esempio dispositivi wearable come FitBit, che Google sta acquisendo, o l’Apple Watch e assistenti vocali come Alexa di Amazon.

In futuro, queste informazioni e altri sensori e strumenti potrebbero essere usati per tracciare un quadro migliore della salute di un paziente senza necessità di una visita in uno studio medico. Questo va al di là delle intenzioni iniziali nello sviluppo di dispositivi.

“Quello che sta succedendo in una sorta di modo trasparente — dato che questo non è l’utilizzo principale di tutte queste tecnologie — è la trasformazione delle nostre case in cliniche” ha osservato Webb.

Da - https://it.businessinsider.com/disruption-amazon-google-apple-smantellano-la-sanita-apple-watch-fitbit-alexa-controllo-salute/

Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 5.872


Mostra profilo
« Risposta #1 inserito:: Marzo 07, 2020, 06:45:09 pm »


LETTERA APERTA ALL'AMMINISTRATORE DEL GRUPPO

MASSIMO CACCIARI PRESIDENTE

Carissimo dottore,
dall’analisi degli argomenti trattati dagli appartenenti al Gruppo e dai relativi commenti, traggo la conclusione, naturalmente partendo dalla data della mia iscrizione, che si tratta di un gruppo variegato, all’interno del quale si registrano elementi di discussione interessanti.
Trovo tuttavia che ci siano margini di miglioramento di contenuti, evitando, come ogni tanto accade, la caduta di stile nel linguaggio.
Richiamo questo aspetto perché il gruppo porta un nome di una personalità di spicco nel panorama internazionale che non consente distrazioni, sia in termini di immagine, sia perché tutti auspichiamo di averlo come prossimo Presidente.
Capisco, poi, che bisogna dibattere i problemi che riguardano l’attualità ma considero una perdita di tempo parlare ancora delle piazzate di Salvini, di ciò che dice la Meloni, Berlusconi e quant’altro.
Certo, bisogna stare attenti a ciò che produce il Governo e la politica in genere, ma senza però fare il gioco di chi non esprime contenuti, appunto come Salvini, perché se continuiamo ad inseguirli su questioni di poco conto, non solo si finisce per rafforzarli ma, soprattutto, si perde di vista qual’ è il vero problema oggi.
Penso dunque, come ho già scritto in altra circostanza, che dovremmo incoraggiare tutti gli amici del Gruppo a volare alto, a qualificare sempre di più il dibattito dando, allo stesso, contenuti e respiro.
Infatti, a mio modo di vedere, Massimo Cacciari Presidente, significa soprattutto avere capacita d’analisi, fare proposte concrete su come rendere finalmente moderno questo nostro Paese, come concorrere alla realizzazione di un progetto organico di medio/lungo periodo finalizzato ad una trasformazione della società per favorire la nostra crescita culturale ed economica, in un momento assai difficile.
Una scelta simile, sono sicuro, farebbe per primo gioire il nostro Cacciari.
Senza pretendere di avere la verità in tasca, nei giorni scorsi, ho provato a stimolare il dibattito, insistere non sarebbe sbagliato.
Avere Presidente Cacciari, non già come nella tradizione, ma con la forza della ragione sarebbe molto bello.
Grato per l’attenzione
Un sostenitore del sito.
--------------------------------------------------
Copia-incolla di Arlecchino Euristico.
Da Fb che non mi fa condividere 29 febbraio 2020
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2015, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!