LA-U dell'ulivo
Febbraio 23, 2020, 03:11:45 am *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Agenda Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Il POLITICISMO ci ha portato al caos e ai soprusi di oggi, … ma non da oggi!  (Letto 327 volte)
Admin
Administrator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 27.519



Mostra profilo WWW
« inserito:: Settembre 25, 2019, 12:27:54 pm »

Il POLITICISMO ci ha portato al caos e ai soprusi di oggi, … ma non da oggi!

La Politica e i Partiti sono indispensabili al respiro della Democrazia, ma dobbiamo revisionarne la misura del Potere e assegnarle una posizione che non sia di "dominio" dei Cittadini e della Popolazione.

Nella politica che contiene di tutto: dagli imbecilli ai corrotti, dai ladri ai mafiosi, etc., quindi quasi tutti gli interessi e le “categorie sociali”, manca ciò che dovrebbe essere predominante: l’interessi della Nazione Italiana e degli Italiani “tutti”.

Dobbiamo dire “basta” a chi ci ha “diviso” come esseri umani per “imperare” su di noi come elettori sottomettendoci.
Si deve cambiare concretamente perché noi Italiani, di ogni età e sesso, si conquisti la dignità rapita che finalmente dovrà esserci riconosciuta, nei fatti non a chiacchiere!
Dobbiamo contare da protagonisti nella nostra società e non essere considerati come gregge incolonnato nel “rito” del votare, … quando fa comodo ai politici e alla politica.

Il “potere al popolo” è da secoli un inganno, uno strumento ideologico usato per dominarlo … il “popolo”!
Nella realtà e nella storia, il concetto di “popolo” non ha mai avuto il significato “sbandierato” dal potere sopra la nostra presunta stupidità che invece fu indifferenza e colpevole assuefazione.
 Dobbiamo dire concretamente basta!

Ovviamente non tutti, ma coloro tra noi più attenti alla cosa pubblica, con la vicinanza del maggior numero di giovani, su cui poter contare ascoltandoli, dovranno dotarsi di una struttura riconosciuta che dialoghi con la politica ma sia responsabilizzata soltanto verso gli “elettori tutti”, sia votanti, sia astenuti.
Quindi Comitati Civici trasversali e indipendenti dai disegni farlocchi che spesso la politica “sbandiera” davanti ai nostri occhi, come miraggi di libertà.
Comitati dalle cento bandiere di parte e locali, tutte di pari dignità ma tutte allineate dietro la nostra Costituzione (aggiornata) e soggette in Democrazia al Patriottico Tricolore Italiano.


Parliamone.

ggiannig
Registrato

Admin
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2015, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!