LA-U dell'ulivo
Gennaio 20, 2019, 07:02:08 pm *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Agenda Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Non concordare sul termine e il concetto di "aziendalismo" confonde le idee ...  (Letto 142 volte)
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 5.296


Mostra profilo
« inserito:: Dicembre 19, 2018, 05:33:12 pm »

De Donatis al San Giovanni Ospedali: «Evitare rischio aziendalismo»

Il cardinale vicario ha visitato i reparti di neurochirurgia e neonatologia e celebrato la Messa con gli operatori della struttura, nel 60° dei nuovi padiglioni
Pubblicato il 14 Dicembre 2018

Di Roberta Pumpo 

Preservare gli ospedali dal rischio «dell’aziendalismo» mettendo sempre al centro il malato e il processo di cura. È l’invito rivolto al personale sanitario dell’ospedale San Giovanni dal cardinale vicario Angelo De Donatis che questa mattina, venerdì 14 dicembre, ha visitato il reparto di neurochirurgia e neonatologia del nosocomio e celebrato la Messa in occasione del 60° anniversario dell’inaugurazione dei nuovi padiglioni della struttura. Il porporato ha osservato che chi lavora in ospedale a causa dei ritmi frenetici può cadere «nella tentazione di non cogliere il grido di aiuto di chi chiede conforto e consolazione». Al centro deve quindi esserci sempre la carità che deve portare chi si accosta al malato ad avere «il cuore nelle mani».

Impegno, accoglienza e assistenza costante sono state assicurate dal direttore generale Ilde Coiro. «Nonostante le difficoltà e i sacrifici richiesti negli ultimi dieci anni dal piano di rientro cerchiamo sempre di dare il meglio. I nostri sforzi sono orientati a coniugare risparmi con servizi all’avanguardia» ha detto. La cura pastorale dell’ospedale San Giovanni è affidata all’ordine dei camilliani. Cinque vivono e svolgono il loro ministero all’interno della struttura. La sfida alla quale sono chiamati quotidianamente è quella di creare un legame di fiducia con i degenti nei pochi giorni che intercorrono tra il ricovero e le dimissioni. I sacerdoti, ha spiegato padre Germano Santone, sono chiamati a vivere «i segni dei tempi» e a svolgere un lavoro che «richiede assistenza quotidiana non solo nei confronti dei degenti ma anche del personale medico che va costantemente motivato e assistito dal punto di vista spirituale». Gli ha fatto eco padre Antonio Marzano sottolineando che i cappellani sono chiamati «ad essere costantemente in ascolto per cogliere anche il più piccolo segnale da parte del malato». La parola chiave sulla quale ruota tutta la pastorale della cappellania è la testimonianza gioiosa che coinvolge tutti i dipendenti ospedalieri che vivono l’ambiente di lavoro come «una grande famiglia» ha aggiunto padre Germano.

Le iniziative organizzate per il 60° vogliono tutte porre inevidenza una realtà di servizio incentrata su una comunione familiare. Padre Germano esercita il suo ministero al San Giovanni da 5 anni nei reparti di terapia intensiva neonatale e di neurochirurgia. Di quest’ultimo ricorda il suo primo giorno di servizio che definisce particolarmente «turbolento». Un medico osservò che la sua presenza era superflua. «Mi spiegò che era un reparto molto delicato e che i pazienti non erano disponibili ad ascoltarmi – ricorda –. A distanza di anni ha compreso l’importanza dell’assistenza spirituale, apprezza il mio lavoro e siamo diventati ottimi amici». Per il direttore sanitario Antonio Fortino il nosocomio, 750 posti letto e circa 3000 dipendenti, è chiamato a «collaborare e cooperare con le strutture del territorio». Inoltre deve essere al passo con i cambiamenti della medicina «senza perdere la visione umanistica della stessa».

14 dicembre 2018

DA - https://www.romasette.it/de-donatis-al-san-giovanni-ospedali-evitare-rischio-aziendalismo/
Registrato
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 5.296


Mostra profilo
« Risposta #1 inserito:: Dicembre 19, 2018, 05:44:02 pm »

Ażiendalismo
Vocabolario on line

Ażiendalismo s. m. [der. di aziendale]. –

1. Atteggiamento di chi, operando in un’azienda, ritiene che il vantaggio e i valori dell’azienda debbano essere imposti e preservati ad ogni costo, anche trascurando altre esigenze e interessi (per es., quelli dei singoli lavoratori dell’azienda).

2. Applicazione di una logica di gestione aziendale ad àmbiti (per es., la scuola) che aziende non sono; usato per lo più con tono spregiativo.

Da treccani.it
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2015, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!