LA-U dell'ulivo
Luglio 09, 2020, 03:09:53 am *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Agenda Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: ESPOSIZIONI Non solo Vinitaly, Fiera Milano lancia TuttoWine  (Letto 334 volte)
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 5.849


Mostra profilo
« inserito:: Novembre 18, 2018, 11:37:04 pm »

ESPOSIZIONI

Non solo Vinitaly, Fiera Milano lancia TuttoWine
Accordo con l’Unione italiana vini per una manifestazione a maggio

La fitta agenda degli imprenditori del vino si arricchirà l’anno prossimo di un nuovo evento, in programma dal 6 al 9 maggio a Milano, TuttoWine, lo “spazio-evento” ideato da Fiera Milano in collaborazione con l’Unione Italiana Vini (Uiv) all’interno della fiera TuttoFood, dedicata ai settori del Food e del Beverage.
L’obiettivo, spiegano da Fiera Milano, è completare l’offerta merceologica di una manifestazione che, con 2.850 espositori nell’ultima edizione (2017), è già consolidata in segmenti delle bevande come le acque minerali o la birra, ma ha il suo core business nell’alimentare. Nessuna cannibalizzazione con Vinitaly, dunque (in programma dal 7 al 10 aprile a Verona) che è, e rimane, il punto di riferimento per l’industria del vino. Semmai, è l’obiettivo di Fiera Milano e Uiv, la volontà di intercettare in modo più mirato ed efficace un target di buyer internazionali, legati soprattutto alla distribuzione moderna organizzata, al settore dell’HoReCa, alle compagnie aeree, navali e ferroviarie e all’e-commerce.
«Non c’è competizione con Verona – conferma il segretario generale di Uiv, Paolo Castelletti – di cui del resto noi siamo partner. Si tratta di mettere a disposizione delle imprese del vino un ulteriore spazio, più legato all’ambito B2B, con un focus sugli operatori esteri, che a TuttoFood sono il 23% degli oltre 80mila visitatori totali». Inoltre, precisa Castelletti, la tipologia di buyer presente a TuttoFood è di tipo “orizzontale”, ovvero un operatore interessato non soltanto al vino (come più spesso avviene al Vinitaly), ma a diverse categorie merceologiche nell’ambito del Food&Beverage. Un target dunque più trasversale di quello del Vinitaly e più internazionale rispetto a quello del Cibus di Parma. Inoltre, spiegano da Fiera Milano, TuttoWine si presenta più come uno spazio per la promozione del vino, del confronto tra esperti e opinion leader.
Resta però il tema di un’offerta sul settore fieristico del Food&Wine che rischia l’eccesso e la conseguente cannibalizzazione reciproca delle manifestazioni. «Per quanto riguarda Vinitaly siamo tranquilli: quella del 2019 sarà un’edizione da record – assicura Giovanni Mantovani –. Con Milano non c’è alcuna riedizione delle passate competizioni. Stiamo vivendo una fase di grande collaborazione e, anzi, ricordo che fino alla scorsa edizione siamo stati proprio noi a curare all’interno di TuttoFood lo spazio promozionale dedicato al vino, che si chiamava Wine Discovery». Detto ciò, Mantovani non nasconde qualche perplessità: «Lo dico senza nessuna polemica, ma se guardo il calendario fieristico internazionale del primo semestre 2019, qualche domanda me la pongo – ammette il manager –: si parte a febbraio con Vino Vision a Parigi, poi a marzo ci sono fiere in Germania e in Cina. Ad aprile arriva Vinitaly, a maggio TuttoWine, il Vinexpo di Bordeaux anticipato di un mese e la London Wine Fair...».
Non staremo esagerando?

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovanna Mancini

Da - http://www.quotidiano.ilsole24ore.com/edicola24web/edicola24web.html?testata=S24&edizione=SOLE&issue=20181115&startpage=1&displaypages=2
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2015, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!