LA-U dell'ulivo
Novembre 19, 2018, 07:47:37 am *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Agenda Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: FILIPPO CECCARELLI. Senato: dal cappio alla mortadella alle sceneggiate allusive  (Letto 809 volte)
Arlecchino
Global Moderator
Hero Member
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 5.157


Mostra profilo
« inserito:: Ottobre 17, 2015, 05:39:50 pm »

Senato: dal cappio alla mortadella alle sceneggiate allusive, avanza il degrado in Aula

Di FILIPPO CECCARELLI
03 ottobre 2015

TUTTO lascia pensare che nella piccola e grande storia parlamentare rimarrà come "il gesto di Barani". Dal cognome del suo sciagurato autore, capogruppo verdiniano a Palazzo Madama, che ieri in aula si è lasciato andare improvvisandosi aggressivo mimo ad alto impatto sessuale. Ai danni della senatrice cinquestella Barbara Lezzi.

In mancanza di adeguata documentazione fotografica d'emiciclo, sia pure con il dovuto scrupolo, ma non senza un filo di rassegnata e divertita malinconia, si rende noto al gentile pubblico degli appassionati di riforme costituzionali che il suddetto Barani, il quale anche ieri sfoggiava all'occhiello un garofano rosso, segno d'imperitura fede craxiana, ha simulato una fellatio.

All'inizio il presidente Grasso non se n'era accorto e per qualche secondo, mentre già i senatori e le senatrici del M5S facevano il diavolo a quattro, è rimasto lassù in cima con espressione interrogativa. Dispacci d'agenzia chiariscono che a spiegargli cosa era accaduto si è precipitato - uno a caso - il senatore Scilipoti, per giunta con la manina davanti alla bocca affinché non si potesse leggere il labiale.

La bolgia, anche abbastanza spassosa nei suoi imprevedibili momenti ridanciani, così come nell'altrettanto ricreativo impegno a procedere ai "dovuti accertamenti", è durata il tempo necessario a far riflettere sulle condizioni in cui si svolgono i lavori in seguito ai quali l'Italia non sarà più una repubblica parlamentare.

Nel frattempo la senatrice grillina Tavella, per togliere ogni alibi agli avversari, si è peritata di imitare impetuosamente l'oscena movenza del presidente dei senatori liberal-popolari e autonomisti in un clima che tiene assieme rimasugli di appartenenze ideologiche, triviali sgangheratezze e isterie di ogni ordine e grado.

L'ARTICOLO INTEGRALE SU REPUBBLICA IN EDICOLA E REPUBBLICA+

© Riproduzione riservata
03 ottobre 2015

Da - http://www.repubblica.it/politica/2015/10/03/news/dal_cappio_alla_mortadella_alle_sceneggiate_allusive_avanza_il_degrado_in_aula-124202234/?ref=HRER2-1
Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2015, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!