LA-U dell'ulivo
Ottobre 17, 2021, 01:54:19 pm *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizie:
 
   Home   Guida Ricerca Agenda Accedi Registrati  
Pagine: [1]
  Stampa  
Autore Discussione: Tomaso Clavarino. Ristoranti. I top secondo TripAdvisor  (Letto 2646 volte)
Admin
Utente non iscritto
« inserito:: Dicembre 16, 2013, 11:15:27 pm »

Ristoranti. I top secondo TripAdvisor

di Tomaso Clavarino

Il migliore al mondo è in Borgogna. Il primo in Italia, a San Gimignano, precede il piazza Duomo di Alba, tre stelle Michelin. E il Belpaese a livello planetario fa peggio del Regno Unito...

Fanno discutere, come spesso accade quando di mezzo ci sono Tripadvisor e le sue classifiche, le graduatorie dei migliori ristoranti 2013, d'Italia e del Mondo, redatte dal sito della più grande community di viaggiatori e basate sui commenti degli internauti. Fanno discutere perché, prendendo come riferimento le più note guide dedicate alla ristorazione, dalla Michelin al Gambero Rosso, passando per la classifica Best 50 San Pellegrino, le esclusioni sono eccellenti, così come stupiscono alcune presenze in classifica. Stupisce il secondo posto nella Top Ten Italiana del ristorante Piazza Duomo di Alba, Piemonte, dello chef Enrico Crippa, tre stelle Michelin e riconoscimenti piovuti da tutto il mondo. Stupisce il primo posto, e l'ottavo nella Top Ten Mondiale, del Cum Quibus di San Gimignano.

Un ristorante certamente di buono, apprezzato, in uno dei paesi più belli d'Italia, ma forse non così tanto da trovarsi in quella posizione in classifica. Si potrebbe andare avanti per ore a discutere delle classifiche di Tripadvisor. Sulle posizioni in graduatoria, sul quarto posto de El Celler de Can Roca, a Girona, il ristorante dei fratelli Roca nuovo numero uno della Best 50 di San Pellegrino, sull'assenza del Noma di Copenaghen, per fare un nome a caso, oppure, rimanendo in Italia, dell'assenza del duo senigalliese Uliassi-Cedroni, de Le Calandre della famiglia Alajmo, dell'Enoteca di Canale, e di molti altri ancora. Discussioni forse inutili se non si tiene presente la natura di queste classifiche. Classifiche che nascono dai giudizi lasciati sul web da chiunque: internauti, viaggiatori, gourmet o meno. L'utente medio che recensisce, nella maggior parte dei casi non è un appassionato di cucina, disposto a spendere, se se lo può permettere, centinaia di euro per una cena. Si tratta spesso di turisti ai quali piace condividere le proprie esperienze, non sempre, mi si passi il termine, "educati" enogastronomicamente.


Per carità, non che questo sia un peccato mortale, anzi. Le classifiche di Tripadvisor, nel caso specifico, sicuramente rappresentano meglio i gusti e le tendenze del cliente "medio", di quella persona alla quale piace mangiare discretamente bene, in un bel posto e con un buon rapporto qualità prezzo. E la Top Ten Italiana, molto più di quella mondiale, ne è, a parte Piazza  Duomo dove il menù parte da 150 euro, lo specchio. Nella composizione delle classifiche di Tripadvisor, come fa giustamente notare anche il sito winenews, oltre alla qualità del cibo e alle classifiche pesa anche, e molto, la posizione geografica dei ristoranti. In classifica, spesso, ci finiscono quelli che si trovano in grandi metropoli molto visitate, in luoghi magari più piccoli ma turistici, in aree piuttosto frequentate.

Se si entra in quest'ottica si capisce quindi la posizione del seppur buono Cum Quibus, nella magnifica San Gimignano, de Le Vele di Misano Adriatico, meta estiva frequentatissima sulla riviera romagnola, del ristorante Al Gondoliere, a Malcesine, in splendida posizione sul lago di Garda, o del Colicchio and Sons di New York. Certo, poi c'è sempre il dubbio che su Tripadvisor davvero chiunque, proprietari, parenti dei proprietari, amici degli amici, possa scrivere recensioni. Dubbio più che legittimo, sia chiaro, ma che non si discosta poi troppo dai dubbi che ci possono essere sull'attendibilità di alcune guide enogastronomiche. E allora basta entrare nell'ottica che Tripadvisor sia un mondo a parte, e che così lo sono le sue classifiche. Inconcepibili per molti, ma con una logica piuttosto chiara, che può non piacere, ma che esiste e merita attenzione. Per la cronaca, le classifiche.

 (13 dicembre 2013)





Ristoranti. I top secondo TripAdvisor

di Tomaso Clavarino
Il migliore al mondo è in Borgogna. Il primo in Italia, a San Gimignano, precede il piazza Duomo di Alba, tre stelle Michelin. E il Belpaese a livello planetario fa peggio del Regno Unito...
Contenuti correlati

    FOTO Mondo. Francia al vertice | Italia Toscana, Umbria e Garda



Top 10 mondiale
Maison Lameloise, Chagny, Borgogna Francia
Colicchio and Sons Main Dining Room, New York City, New York
Le Cinq, Parigi
El Celler de Can Roca, Gerona, Spagna
Caprice, Hong Kong
Funky Gourmet, Atene
Le Manoir Aux Quat' Saisons, Great Milton, Oxfordshire, Inghilterra
Cum Quibus, San Gimignano, Italy
Voila Bistrot, Paraty, Brasile
Passion by Martin Berasategui at Paradisus Palma Real, Punta Cana, Repubblica Domenicana

Top 10 italiana:
Cum Quibus, San Gimignano, Siena
Piazza Duomo, Alba, Cuneo
Ristorante Al Gondoliere, Malcesine, Lago di Garda, Verona
Le Bontà del Capo, Conca dei Marini, Costiera Amalfitana, Salerno
Ristorante Coccorone, Montefalco, Perugia
Tempio del Gusto, Spoleto, Perugia
Casa Masi, Montaione, Val d'Elsa, Firenze
Le Vele, Misano Adriatico, Rimini
Ristorante Esplanade, Desenzano del Garda, Brescia
Il Goccino, Lucignano, Arezzo

  (13 dicembre 2013)

Da – Repubblica.it

Registrato
Pagine: [1]
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2015, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!